Nuovo Toyota ProAce: prezzi da 15.100 euro

Il veicolo commerciale giapponese presenta anche la manutenzione ordinaria gratuita per 5 anni in occasione del lancio.

Nuovo Toyota ProAce

Altre foto »

La Toyota entra a modo suo nel segmento C dei veicoli commerciali leggeri con il nuovo ProAce, figlio dell'alleanza con il Gruppo PSA, attuale leader del mercato, che scade nel 2020. Erano quasi 2 anni che il Colosso giapponese non aveva in gamma un prodotto come questo e adesso sfida la concorrenza grazie ad un offerta lancio a cui sarà veramente difficile resistere e ad strategia di marketing mirata sulle esigenze specifiche del cliente.

Fino al 30 giugno, entrare in possesso di un ProAce a passo corto, nella versione Active con una portata di 10 quintali, comporterà un vantaggio per il cliente di circa 8.000 euro. Spieghiamoci meglio, il prezzo di listino, con iva e messa su strada escluse, si riduce da 21.270 euro a 15.100 euro e nell'offerta è inclusa anche la manutenzione ordinaria gratuita per 5 anni, che ha un valore di ulteriori 2.000 euro. Ovviamente, tutti i vantaggi sono proposti anche sulle altre varianti che hanno un listino più elevato. Volendo c'è anche la possibilità di effettuare un leasing, per esempio a 60 mesi, con rate da 220 euro mensili, che include manutenzione, assicurazione furto e incendio, oltre alla garanzia e all'assistenza stradale.

Insomma, una strategia commerciale importante, che ben si abbina con un'offerta semplice che tiene conto delle esigenze del cliente. Facciamo un esempio pratico: le statistiche dicono che in questo segmento di mercato i veicoli commerciali più acquistati, ben il 75%, sono spinti da un motore 2 litri turbodiesel con potenze comprese tra 114 CV e 140 CV, mentre il 70% predilige il passo corto, il tetto basso e una portata da 10 quintali. Benissimo, allora Toyota semplifica la gamma ProAce a 2 configurazioni, passo corto e passo lungo, entrambe con tetto basso, la prima con possibilità di scegliere tra un portata di 10 o 12 quintali e con un volume di carico di 5m3, la seconda con una portata di 12 quintali e una capacità di carico di 6m3. La motorizzazione disponibile è il robusto 2 litri turbodiesel da 128 CV capace di un ottimo spunto e di una percorrenza di 15,6 km/l nel ciclo combinato, mentre gli allestimenti sono 2: Active e Lounge.

La dotazione presenta già nella variante d'ingresso, la Active, l'ESP, che in Toyota chiamano VDC, l'assistenza alla partenza in salita, il dispositivo che regola l'intervento del controllo di trazione in base al terreno (TTS), i fendinebbia che integrano le luci diurne a LED, e la ruota di scorta. Mentre la Lounge si arricchisce del climatizzatore manuale, dei retrovisori elettrici riscaldabili,  e della radio con CD e MP3. Inoltre, l'allestimento più ricco offre come optional il Lounge Pack, che annovera il cruise control, i sensori luci e pioggia, il navigatore e gli airbag. Ed una paratia divisoria ad isolamento acustico e termico. La lista degli accessori a pagamento inoltre, offre i sensori di parcheggio, le barre portatutto, la scala posteriore fissa ed una piattaforma per il tetto in acciaio.

Se ciò non vi basta, sappiate che alla Toyota coccolano i clienti con il servizio Duotec, ovvero 2 tecnici che lavorano contemporaneamente durante la manutenzione del veicolo, e con intervalli di manutenzione di ben 30.000 km, oltre alla garanzia di 3 anni.

Tornando a parlare di costi, riteniamo doveroso informarvi che il prezzo di listino del ProAce Active a passo corto con portata di 10 quintali comporta un supplemento di 400 euro per avere la variante da 12 quintali, mentre il veicolo a passo lungo costa 800 euro in più. Inoltre, l'esborso per passare dall'allestimento Active a quello Lounge è di circa 1.100 euro.

Abbiamo guidato la versione a passo corto in un percorso misto, tra traffico, strade extraurbane e autostrada, e abbiamo avuto modo di apprezzare il motore pronto e potente, capace di grandi riprese e di una bella spinta ai bassi per muoversi agevolmente anche a pieno carico; il dispositivo che varia l'assistenza del controllo della trazione, che consente di viaggiare in sicurezza anche su fondo bagnato e su strade sconnesse; e la buona visibilità laterale grazie ai grandi specchi retrovisori.

Oltre al ProAce, la gamma dei veicoli commerciali Toyota presenta anche l'inarrestabile Hilux, che abbiamo provato con un allestimento speciale fornito da Baggio e De Sordi con cellula portante in alluminio, la quale può essere allestita con qualunque struttura interna ed esterna. Si tratta di una soluzione ideale per officine mobili e per il settore delle emergenze.

Grazie alla trazione integrale, la Hilux può superare anche zone impervie contando sull'apporto indispensabile delle ridotte. E' un veicolo ideale per chi affronta percorsi di lavoro impegnativi ma necessita di un'auto solida e con tutte le attrezzature di bordo di cui ha bisogno. Disponibile anche nella variante 4x2 con motore 2.5 turbodiesel da 144 CV, oppure anche con trasmissione automatica con il propulsore 3 litri da 171 CV, può essere ordinato nelle varianti Pick-Up, Chassis & Cab, Extra Cab e Double Cab.

Infine, per le consegne veloci, c'è sempre la Yaris Van, spinta dal 3 cilindri 1.0 a benzina da 69 CV o dal 1.4 turbodiesel da 90 CV. Con la sua proverbiale agilità e un'innegabile simpatia, "il piccolo genio" si rimbocca le maniche e si muove rapida in città tra auto, semafori, rotatorie e spazi limitati per il parcheggio.

 

 

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 16 aprile 2014

Altro su Toyota

Toyota C-HR, elogio della personalità
Ultimi arrivi

Toyota C-HR, elogio della personalità

Estetica "da prototipo", doppia motorizzazione che strizza l’occhio all’ibrido e trazione integrale. La crossover-coupé giapponese sguinzaglia le proprie armi con doti dinamiche sorprendenti.

Toyota: nel 2020 una nuova gamma elettrica extended range?
Ecologiche

Toyota: nel 2020 una nuova gamma elettrica extended range?

Rumors dal Web indicano che il colosso giapponese svilupperà, in tempo per le Olimpiadi di Tokyo, una gamma zero emissioni ad autonomia elevata.

Toyota GT86: continua il Playground Tour
Eventi

Toyota GT86: continua il Playground Tour

Il 5 novembre l’appuntamento di Milano