Nuovo Mercedes Sprinter, primo contatto

Sempre più vettura e sempre meno veicolo commerciale. La punta di diamante della gamma della Stella si rinnova da capo a piedi.

Mercedes-Benz Sprinter, primo contatto

Altre foto »

Nonostante sia un mezzo destinato al lavoro, il nuovo Mercedes-Benz Sprinter si distingue per una serie d'innovazioni prese in prestito direttamente dal mondo dell'auto. Sicurezza e parsimonia rappresentano il valore aggiunto del commerciale di Stoccarda, in grado di rispondere alla normativa anti-inquinamento Euro 6. Le variabili disponibili sono quasi infinite, perché il numero di combinazioni tra propulsori, allestimenti e telai segna quota 1.000.

Mercedes Sprinter: a caccia di family feeling

Non è solo un vezzo dell'auto, anche i veicoli commerciali tengono al loro aspetto. E siccome la forma segue la funzione, il lavoro dei designer ha preso la piega del frontale. Pochi fronzoli e tanta sostanza, perché d'altra parte l'argomento del contendere è il lavoro. Quindi ciò che concerne la fantasia si delinea come family feeling. Una corrente ripresa direttamente dal mondo dei Trucks (vedi Actros), che già lo scorso anno aveva fatto capolino sul nuovo Citan. Tutto il resto si declina in funzione dell'altezza (3 quelle disponibili), delle lunghezze (quattro in totale) e dei passi (sono 3). L'altra variabile sono le versioni: Furgone, Kombi (trasporto passeggeri) e Autotelaio.

Mercedes Sprinter: interni di derivazione automobilistica

Approcciare un veicolo commerciale non ha la stessa valenza di un'autovettura. Ovvio. Però sul Mercedes Sprinter le sensazioni non sono poi così differenti. La grafica della strumentazione e la forma del volante sono decisamente simili alla produzione "non" commerciale della Stella a tre punte. Lo spazio è un diktat da cui non si può prescindere, così come i vani dove riporre gli oggetti e non solo. Spartana e certamente poco funzionale la mensola sopra il parabrezza, divisa in due parti dalla presenza della plafoniera delle luci interne. Plastiche e finiture sono adeguate al blasone di Sprinter e, tolta qualche vibrazione di troppo al minimo, tutto il resto fila via liscio.

Mercedes Sprinter 2013: diesel e metano

La gamma delle motorizzazioni ricalca l'attuale, ma si fregia del titolo Euro 6. Tre propulsori a Gasolio e uno a metano. In ogni caso, chi volesse, può ancora acquistare un veicolo commerciale conforme allo standard Euro 5. Le unità di casa Mercedes a Gasolio si dividono in quattro e sei cilindri, quest'ultima adotta l'architettura a V. Nel primo caso si tratta del propulsore OM 651 offerto in tre livelli di potenza: 95 CV, 129 CV e 163 CV. Mentre il V6 OM 642 è un tre litri da 190 CV e 440 Nm di Coppia motrice disponibili a partire da 1.600 giri/min. Protagonista della prova ed equipaggiato con il Cambio automatico 7G-TRONIC PLUS, ha dimostrato sin da subito di avere il carattere giusto per sopperire ai doveri di un commerciale come Sprinter. Agevolato anche da un test completamente scarico, ha dimostrato quanto i "furgoni" odierni siano in grado di offrire delle sensazioni al volante simili a quelli di una vettura. Detto ciò, pare essere l'unità più adatta per chi vive in zone montane e si trova spesso a viaggiare a pieno carico. I sali e scendi non dovrebbero essere un problema. Ma oltre alla potenza e coppia dei turbodiesel, si può scegliere il risparmio alla pompa grazie all'unità a metano. Il quattro cilindri M 271 da 1,8 litri e 156 CV, è l'alternativa "economica" offerta dalla Stella a tre punte.  

Nuovo Mercedes Sprinter: la prova su strada

Una volta prese le misure, il nuovo Mercedes Sprinter offre la stessa guidabilità di un'utilitaria. Lo sterzo si fa apprezzare per la sua maneggevolezza. Una dote utile quando si deve parcheggiare, ma pure quando si deve circolare con un mezzo a pieno carico. Diverse sono le migliorie a cui è stato sottoposto il nuovo modello, che hanno ridefinito alcuni comparti come il differenziale. Scelte tecniche tese a ridurre sia i consumi, derivati dalle classiche perdite di attrito, sia il rumore generato dalla trasmissione. Stabile anche in velocità quando "tira" vento, il commerciale tedesco non si scompone neanche sui percorsi più guidati.

Mercedes Sprinter: i prezzi

L'offerta Sprinter varia in funzione della tipologia di modello. La variante Furgone parte da 24.120 euro ed arriva a 38.960 euro. La forbice dello Sprinter Kombi è compresa tra 30.380 e 37.220 euro, mentre quella della tipologia Autotelaio da 20.790 a 34.840 euro. I prezzi si intendono IVA esclusa. A corollario sono disponibili diversi pacchetti a pagamento che riguardano sia il comparto sicurezza sia quello tecnico. Il Lane Tracking Package, offerto a 1.555 euro, comprende alcuni dispositivi come l'Highbeam Assist, il Lane Keeping Assist e il Blind Spot Assist. D'altra parte il pacchetto BlueEFFICIENCY PLUS, permette di ridurre il consumo di 0,8 litri ogni 100 km. Prezzo di 1.090 euro.

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 11 ottobre 2013

Altro su Mercedes-Benz

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?
Mercato

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?

Una news dal Web riporta che fra i piani a medio termine, da parte di Stoccarda, potrebbe esserci la produzione di auto elettriche in Cina.

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada
Prove su strada

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada

La grande berlina tedesca è migliorata in tutto, con uno stile meno "ingessato" dell’ultima generazione, con tecnologie di livello e un motore diesel vero "cuore" di gamma.

Mercedes-AMG: hypercar ibrida da 1.000 CV
Anteprime

Mercedes-AMG: hypercar ibrida da 1.000 CV

Sfiderà la vettura figlia del progetto tra Red Bull ed Aston Martin