Goodwood 2011: è la Toyota Celica la più veloce

Una vecchia Toyota Celica più veloce di una Ferrari di Formula 1 vi sembra impossibile? E’ successo al Goodwood Festival of Speed 2011.

Goodwood 2011: è la Toyota Celica la più veloce

di Simonluca Pini

06 luglio 2011

Una vecchia Toyota Celica più veloce di una Ferrari di Formula 1 vi sembra impossibile? E’ successo al Goodwood Festival of Speed 2011.

Come ogni anno il Goodwood Festival of Speed regala grandi emozioni agli appassionati di motori: rispettando la tradizione, anche l’edizione 2011 ha mostrato il meglio della produzione automobilistica, grazie alla partecipazione dei costruttori e agli esemplari unici arrivati nella cittadina inglese.


Tra le tante vetture ad aver affrontato il tracciato in salita della collina di Goodwood, il miglior tempo non è andato ad una vettura di Formula 1 (Mark Gene, collaudatore della Ferrari, ha effettuato un giro a bordo della monoposto F10)  ma ad una vistosa Toyota Celica condotta dal pilota di rally Jonny Milner.


La coupé giapponese è riuscita a percorrere i circa 2.5 km del tracciato di Goodwood in soli 48.07 secondi, mettendosi alle spalle la monoposto da Formula 1 Lotus 88B “Twin Chassis” pilotata da Dan Collins (giro in 48.52 s)  e la Maserati MC12 GT1 guidata dal veloce pilota Michael Bartels (ferma a 48.99).


Vi state domandando cosa si nasconde sotto alla carrozzeria della Toyota Celica per giustificare un tempo così basso? L’auto più veloce di Goodwood 2011 è un esemplare unico realizzato partendo da una Celica di sesta generazione. Realizzata per affrontare gare in salita, la due porte nipponica monta un motore 4 cilindri da 1.998 cc prelevato da una Corolla WRC e capace di scaricare a terra la potenza di 800 cavalli, grazie alla presenza di un turbo con compressore volumetrico e all’aggiunta di un impianto a protossido d’azoto.  


La Toyota Celica “da salita” non è stata elaborata solo nella meccanica: grazie all’utilizzo di materiali leggeri  l’ago della bilancia si è fermato a soli 1.050 kg e la tenuta di strada è stata migliorata grazie ad un attento studio aerodinamico, come dimostrano i molti spoiler presenti.