Porsche e Volkswagen confermano l’obiettivo fusione

A metà dicembre il consiglio degli azionisti di Porsche si incontrerà per votare la spinosa questione della fusione.

Porsche e Volkswagen confermano l’obiettivo fusione

di Francesco Donnici

21 giugno 2011

A metà dicembre il consiglio degli azionisti di Porsche si incontrerà per votare la spinosa questione della fusione.

Dopo il primo annuncio del programma relativo alla fusione tra Porsche e Volkswagen avvenuto più di un anno fa e i successivi rinvii e interruzioni delle trattative finalmente gli azionisti del Costruttore di Zuffenhausen voteranno il programma nel mese di dicembre. Negli ultimi mesi ci sono stati innumerevoli problemi legali ed economici che hanno visto anche iscrivere in un’inchiesta della magistratura due ex-manager Porsche, accusati di aver manipolato i prezzi delle azioni.

La conferma arriva direttamente da Martin Winterkorn presidente del consiglio di gestione della Casa di Wolfsburg e amministratore delegato della Porsche, che nel corso dell’ultima riunione degli azionisti di quest’ultima ha sottolineato come la fusione sia l’obiettivo di entrambi i Costruttori.

L’ultima fase di questa delicata operazione si svolgerà a metà dicembre, quando gli azionisti Porsche saranno chiamati a votare a favore o contro la fusione. Se le cose dovessero andare per il verso giusto, Volkswagen e Porsche controllerebbero insieme un gruppo con ben 10 marchi, tra cui Bentley, Bugatti, Lamborghini e ovviamente Porsche. Adesso non resterà che attendere la data prefissata per il voto degli azionisti, per scoprire se la lunga e complicata acquisizione di Porsche si concluderà con una fusione.