Mazda3: richiamo europeo per 91.000 esemplari

Richiamo europeo per 91.588 Mazda3 (847 in Italia): i modelli costruiti nel 2008 vanno portati dal concessionario per un difetto al tergicristallo.

Mazda3: richiamo europeo per 91.000 esemplari

Tutto su: Mazda Mazda3

di Andrea Barbieri Carones

17 giugno 2011

Richiamo europeo per 91.588 Mazda3 (847 in Italia): i modelli costruiti nel 2008 vanno portati dal concessionario per un difetto al tergicristallo.

Richiamo europeo per le Mazda3 e Mazda3 MPS: i 91.588 proprietari di questo tipo di vetture costruite tra il 7 gennaio e il 22 dicembre 2008 dovranno riportare il veicolo dal proprio concessionario per far riparare un potenziale difetto al tergicristallo anteriore. Anche l’Italia è coinvolta nel richiamo, dal momento che sono presenti 847 vetture potenzialmente a rischio.

A essere sotto accusa è il circuito di massa del motorino elettrico che fa funzionare lo strumento che, in alcuni casi, non funzionerebbe. L’allarme dove alcuni esemplari di queste vetture avrebbero presentato uno stato di ossidazione una pellicola ossidata intorno ai contatti elettrici del motorino dei tergicristalli.

“Questa anomalia – recita una nota Mazda – può provocare una interruzione nei collegamenti elettrici e, pertanto, un mancato funzionamento del sistema. Il difetto potrebbe risalire alla fase di assemblaggio in azienda. Per questo motivo, è già stata modificata la linea di produzione”.

La Casa nipponica ha comunicato anche che questa misura viene presa in via preventiva, dato che il numero di reclami o inconvenienti derivanti dal tergicristallo è molto ridotto rispetto al numero delle auto da controllare. I proprietari saranno contattati via posta dalla Mazda a partire da metà luglio. Il controllo e l’eventuale intervento sono gratuiti.