Toyota vicina alla produzione regolare

La Casa giapponese annuncia una ripresa della produzione al 70% entro giugno, in anticipo sulle previsioni.

Toyota Prius Model Year 2010

Altre foto »

Toyota ha annunciato che la ripresa della produzione su scala globale, grazie al rapido approvvigionamento di componenti attuale, avverrà nel mese di giugno, ancora prima del previsto. In un comunicato precedente infatti l'azienda fissava la normalizzazione a luglio per il Giappone e ad agosto per il resto del mondo.

Le previsioni dell'andamento futuro sono incoraggianti e indicano che nel mese di giugno la produzione si avvicinerà al 70% della media che aveva prima del terremoto in Giappone.

La Toyota si è attivata per monitorare accuratamente la produzione, regione per regione e modello per modello, e trovare soluzioni specifiche per recuperare i ritmi di lavoro normali il prima possibile.

Le stime della Casa giapponese sono comunque ipotesi che si fondano su una serie di informazioni e giudizi, e anche il dato più atteso, quello che riguarda l'impatto economico che la riduzione dei livelli produttivi avrà sui risultati è ancora poco meno di una congettura.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA VICINA ALLA PRODUZIONE REGOLARE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 16 maggio 2011

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".