Roma: moto sulle corsie preferenziali, parte la sperimentazione

Da oggi via libera alle moto sulle corsie preferenziali in 4 vie di Roma. La misura è sperimentale e durerà 3 mesi.

Pronti, via: da oggi i veicoli a due ruote che circolano per Roma possono transitare su alcune corsie preferenziali riservate solitamente a bus e taxi.

Si tratta di una sperimentazione della durata di 3 mesi che interessa il Lungotevere Sangallo, viale Marconi, Via Cristoforo Colombo e Largo di Torre Argentina e che permetterà ai responsabili della viabilità del comune di verificare gli eventuali problemi, le criticità o gli aspetti positivi.

Tutto nasce a quasi 2 anni dalla proposta del vicesindaco Mauro Cutrufo, che evidentemente aveva raccolto i suggerimenti - o magari anche le proteste - di molti scooteristi che chiedevano di poter passare su tali corsie.

Nel frattempo sono stati sistemati dei cartelli che indicano l'apertura delle preferenziali alle moto. Dopo la fase sperimentale, si vedrà se prorogare la misura e se eventualmente estenderla ad altre strade e magari anche al Raccordo anulare attorno alla città, dando via libera alle due ruote sulla corsia di emergenza in caso di code.

Se vuoi aggiornamenti su ROMA: MOTO SULLE CORSIE PREFERENZIALI, PARTE LA SPERIMENTAZIONE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 03 maggio 2011

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.