Fiat al 30% di Chrysler entro fine mese

Il rilancio della Chrsyler in America Latina, ormai imminente, permetterà al Lingotto di guadagnarsi un ulteriore 5%.

Chrysler 300C Model Year 2011

Altre foto »

Entro fine mese Fiat potrebbe vedere crescere la propria partecipazione in Chrysler dal 25% al 30%.

All'orizzonte l'obiettivo di Marchionne è salire al 51% entro la fine dell'anno, del quale soltanto l'ultimo 16% sarà pagato in denaro. Per acquisire il restante 35%, Fiat secondo il contratto deve solo dimostrare al Dipartimento del Tesoro americano di avere conseguito gli obiettivi prefissati.

Nel dettaglio i primi due step da raggiungere per arrivare a quota 30% sono ormai poco lontani: si tratta solo di avviare la vendita di veicoli Chrysler nei mercati sudamericani. Il primo step, e cioè conseguire vendite al di fuori degli USA per oltre 1,5 miliardi di dollari, pare essere già stato raggiunto. Per velocizzare la penetrazione del marchio statunitense in America Latina, il cui maggiore mercato è senz'altro il Brasile, pare che Fiat voglia rimarchiare con il proprio brand alcuni prodotti americani, a partire dal Dodge Journey/ Fiat Freemont. Questa operazione consentirebbe da un lato di risparmiare le spese di lancio del marchio Chrysler in un mercato dal quale è assente, dall'altro di usufruire delle 700 concessionarie sudamericane di Fiat, che è il primo costruttore del Brasile.

Secondo quanto affermato da Marchionne durante l'assemblea degli azionisti Fiat, l'operazione Brasile sarebbe "pronta a partire", e permetterebbe quindi entro 2/3 settimane di strappare un ulteriore 5% dalle tasche del Dipartimento del Tesoro americano e canadese e dal sindacato United Auto Workers.

Prima dell'autunno il costruttore italiano conta di guadagnarsi quota 35% con il lancio di una vettura da 40 miglia al gallone (circa 18 km/l) in America, mentre per l'ultimo 16% sarà necessario aver ripagato i prestiti dei governi degli Stati Uniti e del Canada. 

Se vuoi aggiornamenti su FIAT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Zuanni | 06 aprile 2011

Altro su FIAT

Cina, Fca interrompe la produzione dei modelli Viaggio e Ottimo
Mercato

Cina, Fca interrompe la produzione dei modelli Viaggio e Ottimo

Stop alla produzione di Fiat Viaggio e Ottimo, modelli di segmento C su pianale Giulietta nati dalla joint venture Fca–Gac: si punta tutto su Jeep?

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario
Ecologiche

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Una Fiat Panda Natural Power è pronta a effettuare un lungo test che prevede di coprire 80mila km alimentata con biometano prodotto da acque fognarie.

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni
Ultimi arrivi

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni

La Casa del Lingotto celebra i sessant’anni della fiat 500 con numerose iniziative e una serie speciale protagonista a Ginevra.