Fiat, operai ex-Bertone a Marchionne: «Venga da noi»

Con una lettera firmata, 400 operai dello stabilimento ex-Bertone di Grugliasco invitano Marchionne ad un incontro. Ancora divisi i sindacati.

Mirafiori: lo stabilimento Fiat

Altre foto »

Davanti ai cancelli dell'ex stabilimento Bertone di Grugliasco oggi è stato appeso lo striscione con la scritta: «Vogliamo lavorare. Officine Automobilistiche Grugliasco è il nostro futuro». E gli operai dell'impianto di Grugliasco (in provincia di Torino), acquistato dalla Fiat nell'agosto 2009, hanno scritto a Sergio Marchionne per invitarlo alla prossima assemblea dei dipendenti.

I sindacati hanno riferito, al termine di una riunione che si è tenuta presso le officine, che sono circa 400 gli operai che hanno firmato la lettera che chiede all'amministratore delegato un incontro diretto per risolvere problemi e incomprensioni: «Caro dottor Marchionne, venga da noi in assemblea a conoscerci. Proveremo a capirci senza pregiudizi e fughe ideologiche».

Il Progetto di rilancio dello stabilimento di Grugliasco e la possibilità di far rientrare al lavoro gli oltre 1.100 lavoratori dell'azienda si basa su un piano industriale simile a quello applicato a Mirafiori, in modo da continuare a investire nella produzione.

I sindacati però sono divisi. «Il nostro tentativo di tenere aperta la trattativa va avanti, quindi la Fiat e il mondo politico e istituzionale facciano le loro considerazioni», dichiara Vittorio De Martino della Fiom. Secondo Vincenzo Aragona, segretario della Fismic, «la Fiom prende in giro i lavoratori. La trattativa non è aperta e si rischia di perdere l'investimento e l'occupazione dei lavoratori». La Fim, tramite le parole di Margot Cagliero, chiede invece che venga organizzato un referendum tra i lavoratori perché «la trattativa, se mai c'è stata, è morta e sepolta, e in assemblea si assiste solo a comizi sindacali».

Se vuoi aggiornamenti su FIAT, OPERAI EX-BERTONE A MARCHIONNE: «VENGA DA NOI» inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 04 aprile 2011

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.