Inquinamento: Legambiente spinge per il treno

Inquinamento dell’aria: i dati di Trenitalia e Legambiente dicono che nel 2010 i viaggi in treno hanno fatto risparmiare mezzo milione di t di CO2.

Inquinamento: Legambiente spinge per il treno

di Andrea Barbieri Carones

11 marzo 2011

Inquinamento dell’aria: i dati di Trenitalia e Legambiente dicono che nel 2010 i viaggi in treno hanno fatto risparmiare mezzo milione di t di CO2.

Usare il treno invece dell’auto porta a minor inquinamento e a minori quantità di CO2 nell’aria. Questa realtà è stata calcolata nel dettaglio da Legambiente che in questi giorni, insieme a Trenitalia, ha diffuso dei numeri interessanti: in tutto il 2010, l’utilizzo del mezzo su rotaia ha impedito che mezzo milione di tonnellate di diossido di carbonio fossero immessi nell’atmosfera.

In questo ambito rientra l’iniziativa “Treno verde”, la campagna di monitoraggio sull’inquinamento acustico ed atmosferico delle nostre città la cui aria verrà analizzata per valutarne l’inquinamento. Sotto la lente anche il rumore, che troppo spesso viene sottovalutato.

Secondo le ferrovie, utilizzare i treni farebbe crollare le emissioni di gas serra: del 70% rispetto a chi viaggia in aereo e del 60% per chi viaggia in auto. E la tendenza sta migliorando soprattutto dopo l’apertura delle linee di alta velocità tra Torino e Salerno, che – soprattutto nella tratta tra Milano e Roma – permette di catturare più del 50% delle persone che si spostano tra queste due città con incremento del 24% rispetto ad alcuni anni fa.