Le safety car sulle tangenziali di Milano

Vista la difficoltà di far rispettare il limite anti-inquinamento di 70 km/h, sulle tangenziali di Milano le auto della Polstrada faranno da “tappo”.

Le safety car sulle tangenziali di Milano

di Andrea Barbieri Carones

03 marzo 2011

Vista la difficoltà di far rispettare il limite anti-inquinamento di 70 km/h, sulle tangenziali di Milano le auto della Polstrada faranno da “tappo”.

Fino al 15 marzo, i 74 chilometri totali delle tangenziali di Milano assomiglieranno a un autodromo. Non per quanto riguarda la velocità dei veicoli in transito, il cui limite è di 70 km/h, né per la presenza di monoposto o di bandiere a scacchi, ma solo per la presenza di auto della Polstrada che funzioneranno da “safety car“.

In sostanza, vista la difficoltà di far rispettare un limite così basso – imposto in ottica antiinquinamento fino a metà mese – due pattuglie delle forze dell’ordine viaggeranno affiancate a quella velocità. Fino a oggi, infatti, tale limite era pressoché ignorato e ritenuto – a torto o a ragione – inutile ed eccessivamente penalizzante per gli automobilisti.[!BANNER]

Nelle ore di punta, tuttavia, è probabile che le safety car della polizia non servano, visto che la velocità media dei veicoli in transito è di molto inferiore al limite a causa dell’alto traffico.

I tratti interessati dai nuovi e temporanei limiti sono il tratto dell’autostrada A7 Milano-Genova compreso tra piazza Maggi e la barriera di Milano Ovest, la tangenziale Ovest (A50) dal chilometro 0 al chilometro 31,8, la tangenziale Est (A51) dal chilometro 0 al chilometro 30 e la tangenziale Nord (A52) dal chilometro 0 al chilometro 12.