Chrysler: pronto un bonus per i dipendenti

L’ad di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne ha comunicato che è in arrivo un bonus per i dipendenti degli stabilimenti in nord America.

Chrysler: pronto un bonus per i dipendenti

di Andrea Barbieri Carones

01 febbraio 2011

L’ad di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne ha comunicato che è in arrivo un bonus per i dipendenti degli stabilimenti in nord America.

Chi lavora bene, merita riconoscimenti adeguati. E’ questo, in sostanza, il pensiero di Sergio Marchionne riferito ai dipendenti che lavorano per gli stabilimenti Chrysler in nord America, soprattutto in vista dei risultati economici del 2010 che mostrano utili operativi di 763 milioni di euro.

Nei prossimi giorni, infatti, sarà comunicato l’esatto ammontare degli incentivi destinati a tute blu e colletti bianchi che, nel frattempo, hanno ricevuto una e-mail proveniente direttamente dal manager italo-canadese: “Voglio esprimere la mia gratitudine a tutti per il duro lavoro svolto; in un momento in cui la società fa passi avanti per raggiungere gli obiettivi fissati, voglio ringraziarvi per la dedizione, la creatività e la volontà di accettare i cambiamenti senza i quali non sarebbe stato possibile raggiungere questi risultati”.

In Italia, intanto continua il braccio di ferro tra la Fiat e il sindacato Fiom incentrato sul nuovo contratto di lavoro che disciplinerà il rapporto tra azienda e maestranze presso lo stabilimento di Mirafiori. Da parte dei vertici delle sigle che rappresentano i lavoratori non sono giunti commenti in merito a questa manovra che lascerà il segno non solo nelle tasche dei workers americani ma soprattutto nel loro morale.[!BANNER]

Intanto, nel presentare i dati 2010 e il bonus per i dipendenti, Marchionne ha ribadito che nella seconda metà di quest’anno la partecipazione azionaria di Fiat in Chrysler aumenterà ancora e supererà l’attuale 25%, raggiungendo il 35% in due “tranche” del 5% ciascuna. L’obiettivo, mai celato, resta quello di arrivare al 51% delle quote.