Ford e GM: bonus di produzione per i dipendenti

Ford e General Motors si apprestano a dare ai dipendenti un bonus produzione che, in alcuni casi, arriverà a 5.000 dollari.

Chevrolet Volt

Altre foto »

Dalle stalle alle stelle. Ecco l'evoluzione del mercato automobilistico Usa nel giro di 2 anni: prima crisi nera, bancarotta, rischio chiusura e migliaia di posti di lavoro cancellati in un batter d'occhio. Poi un salvataggio pubblico e privato e infine la ripresa: oggi la ristrutturazione effettuata dai manager - insieme alla ripresa economica - ha permesso a Ford e a General Motors di arricchire la busta paga dei dipendenti, facendoli partecipi degli utili dell'azienda.

Secondo gli analisti, i bonus di cui starebbero per usufruire i colletti bianchi e le tute blu potrebbero raggiungere anche i 5.000 dollari, come nel caso di Ford.

Ma questa prima parte dell'anno è molto importante per i lavoratori di tutte le Case automobilistiche del Michigan che si preparano a negoziare i nuovi contratti di lavoro insieme alla Uaw, quella sigla sindacale che - in questi giorni - ha applaudito Marchionne per il coraggio del suo piano industriale che ha permesso l'assunzione di nuovi lavoratori al gruppo Chrysler e l'aumento della produzione.

 

 

Se vuoi aggiornamenti su FORD E GM: BONUS DI PRODUZIONE PER I DIPENDENTI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 14 gennaio 2011

Vedi anche

Rc Auto, verifiche da remoto con il tutor: operazione possibile

Rc Auto, verifiche da remoto con il tutor: operazione possibile

Ai 70 anni di Polstrada, il comandante Giuseppe Bisogno annuncia che i controlli sono tecnicamente fattibili; ora occorre aggiornare il CdS.

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Indiscrezioni provenienti dai media brasiliani parlano di una possibile cessione di Lancia ai cinesi del colosso GAC.

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Una indiscrezione Web indica che l’IAA 2017 farà a meno di Fca (ma non Ferrari e Maserati), DS e Peugeot, Nissan e Infiniti, Mitsubishi e Volvo.