Guidi un'auto cabrio? Attenzione all'udito

Ricercatori Usa hanno dimostrato che a velocità superiori a 85 km/h è meglio chiudere il tettuccio della propria cabrio per non danneggiare l'udito.

Il Barone rosso usava un caschetto che copriva le orecchie così come il mitico corridore argentino Juan Manuel Fangio a bordo della sua Maserati fine anni '50. Lo facevano sia per proteggere la testa ma anche per le orecchie. Ma chi guida un'auto cabrio solitamente non ne fa uso per il piacere di vivere in pieno la bellezza dell'aria.

Eppure, secondo uno studio di una rivista americana di otorinolaringoiatria, guidare a lungo con il tettuccio aperto può danneggiare l'udito. E più è alta la velocità, più è pericoloso.

Dei ricercatori di un'università del Missouri hanno testato (beati loro) 5 diversi modelli di vettura spider o cabrio e hanno misurato il livello di rumore percepito a diverse velocità: da autostrada, da strada statale e da strada dove si procede più lentamente. Da 85 km/h in su, l'orecchio era colpito da 85 decibel, ben superiori a quelli di una radio ad alto volume e quasi come quelli di una persona che ti urla in faccia.

Senza contare che, talvolta, al rumore dell'aria si aggiunge quello degli altri mezzi e dell'autoradio tenuta a volume particolarmente elevato.

In seguito al test, i ricercatori hanno suggerito di chiudere il tettuccio qualora si vada a una velocità sostenuta, superiore a 85 km/h.

Se vuoi aggiornamenti su GUIDI UN'AUTO CABRIO? ATTENZIONE ALL'UDITO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 05 gennaio 2011

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.