EuroNCAP: bene europee e coreane, male le cinesi

14 modelli testati. Pioggia di risultati a cinque stelle; qualche giudizio a quattro stelle. Spicca il mediocre risultato dell’MPV cinese

EuroNCAP: bene europee e coreane, male le cinesi

di Francesco Giorgi

25 novembre 2010

14 modelli testati. Pioggia di risultati a cinque stelle; qualche giudizio a quattro stelle. Spicca il mediocre risultato dell’MPV cinese

Risultato a “cinque stelle” per Audi, Mini, Ford, Kia, Opel, Seat e Volkswagen. Ancora male, molto male le cinesi. Ecco, in estrema sintesi, i risultati dell’ultima tornata dei crash test effettuati in questi giorni dall’euro NCAP (New Car Assessment Programme).

I quattordici modelli passati all’esame dei tecnici NCAP sono stati: Audi A1, Mini Countryman, Ford C-Max e Grand C-Max, Jaguar XF, Kia Sportage e Venga, Landwind CV9, Nissan Micra, Opel Meriva, Seat Alhambra, Volkswagen Amarok, Passat e Sharan.

Il giudizio finale più elevato (le famose “cinque stelle”) ha premiato la Audi A1, la Countryman, entrambe le Ford e le Kia, la Meriva, la Alhambra, la Passat e la Sharan. Quattro stelle, invece, per la Jaguar XF, la Nissan Micra e la Volkswagen Amarok.

Nessun risultato finale a “tre stelle”, mentre spicca il mediocre giudizio riservato alla Landwind, fanalino di coda con due sole stelle. Per la vettura sviluppata all’ombra della Grande Muraglia, arrivata in Europa la scorsa estate e in Italia all’inizio dell’autunno, il giudizio finale è stato ancora una volta negativo: appena 34% per la sicurezza offerta agli occupanti adulti, 45% la protezione per i bambini; 31% la sicurezza evidenziata per i pedoni in caso di urto a bassa velocità e 29% individuato nell’equipaggiamento degli accessori di sicurezza di serie.[!BANNER]

E’ curioso, a questo proposito, il fatto che già nel 2005 la Landwind era stata protagonista di un crash test (in quell’occasione effettuato dall’Adac, l’Automobile club tedesco), che alla MPV cinese aveva assegnato “zero stelle”. A quanto pare, quindi, un minimo di evoluzione riguardo alla sicurezza c’è stato, per quanto palesemente insufficiente. 

 

 

 

Ecco nel dettaglio tutti i risultati

Audi A1 – Protezione per i passeggeri adulti: 90%; protezione bambini: 79%; sicurezza pedoni: 49%; equipaggiamenti di sicurezza: 86%.

Mini Countryman Protezione passeggeri adulti: 84%; bambini: 83%; pedoni: 63%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

Ford C-Max – Protezione passeggeri adulti: 92%; bambini: 83%; pedoni: 50%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

Ford Grand C-MaxProtezione passeggeri adulti: 96%; bambini: 81%; pedoni: 50%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

Jaguar XFProtezione passeggeri adulti: 78%; bambini: 65%; pedoni: 43%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

Kia Sportage – Protezione passeggeri adulti: 93%; bambini: 86%; pedoni: 49%; equipaggiamenti di sicurezza: 86%.

Kia VengaProtezione passeggeri adulti: 89%; bambini: 85%; pedoni: 64%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

Landwind CV9 Protezione passeggeri adulti: 34%; bambini: 45%; pedoni: 31%; equipaggiamenti di sicurezza: 29%.

Nissan MicraProtezione passeggeri adulti: 84%; bambini: 79%; pedoni: 58%; equipaggiamenti di sicurezza: 57%.

Opel Meriva Protezione passeggeri adulti: 89%; bambini: 77%; pedoni: 55%; equipaggiamenti di sicurezza: 86%.

Seat AlhambraProtezione passeggeri adulti: 96%; bambini: 80%; pedoni: 46%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

Volkswagen Amarok – Protezione passeggeri adulti: 86%; bambini: 64%; pedoni: 47%; equipaggiamenti di sicurezza: 57%.

Volkswagen PassatProtezione passeggeri adulti: 91%; bambini: 77%; pedoi: 54%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

Volkswagen Sharan – Protezione passeggeri adulti: 96%; bambini: 80%; pedoni: 46%; equipaggiamenti di sicurezza: 71%.

 

Alcuni video della prova di impatto frontale