Gli etilometri nei locali? Scarseggiano

Gli esercizi che somministrano alcol dopo le 24 devono disporre di un etilometro. Ma gli apparecchi sono andati a ruba e non si trovano

Dalla mezzanotte tra sabato e domenica i locali che somministrano alcolici oltre le 24 dovranno dotarsi di un etilometro e dovranno esporre in modo visibile una tabella indicante i limiti massimi ammessi dalla legge e ogni informazione sui sintomi correlati ai vari livelli di assunzione di bevande alcoliche. Mentre le tabelle sono già state fornite a tutti i locali interessati anche in lingua inglese, vi sono state alcune difficoltà nel reperire i kit dell'alcol test, visto che molte farmacie lo hanno esaurito.

Intanto, i clienti di quei locali che se ne sono dotati potranno, in maniera autonoma e volontaria, individuare il proprio livello personale di tolleranza all'assunzione di alcol e decidere se mettersi al volante o meno in base al risultato del test.

Secondo Nazareno Sacchi, presidente della Fipe (Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, facente capo a Confcommercio) il provvedimento del governo se da un lato è lodevole, dall'altro presenta dei punti su cui si può intervenire con una correzione: il primo è l'assenza di certificazione dell'avvenuto autocontrollo, cosa che invece sarebbe stata molto apprezzata dai clienti; la seconda riguarda i costi aggiuntivi che gli esercenti dovranno accollarsi per dotarsi delle apposite apparecchiature e disciplinarne l'uso, visto che "non è giusto che alcuni nostri associati debbano intervenire a risolvere i problemi sociali e indirettamente di pubblica sicurezza".

In attesa di installare l'etilometro, alcuni commercianti propongono sacchetti monouso al costo di un euro, nel caso in cui i clienti chiedano di sapere il loro livello prima di mettersi al volante.

La Fipe consiglia il modello Bacco Box, etilometro utilizzato attraverso cannuccia monouso. Rilascia il risultato (un valore numerico esatto, non un responso generico come fanno gli etilometri usa e getta) in pochi secondi e può effettuare 5.000 test prima di essere ricalibrato. Costa 100 euro nella versione da parete e 75 in quella da tavolo ed è acquistabile anche online. Gli esercenti rischiano una contravvenzione che varia da 300 a 1.200 euro, anche se le associazioni hanno chiesto alle forze dell'ordine di essere meno inflessibili durante i primi tempi, per effettuare una sorta di "rodaggio" e per permettere a tutti di dotarsi degli strumenti richiesti dalla legge.

Se vuoi aggiornamenti su GLI ETILOMETRI NEI LOCALI? SCARSEGGIANO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 15 novembre 2010

Vedi anche

Trump ai big three di Detroit: "investire negli Usa"

Trump ai big three di Detroit: "investire negli Usa"

L’eletto presidente repubblicano incontra i vertici Fca, Ford e General Motors: al primo posto la difesa del lavoro negli Stati Uniti.

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.