Hyundai: quanto guadagnano i dealer? Poco…

La Hyundai Italia pubblica per errore sia i listini destinati ai rivenditori sia quelli per il pubblico. Da qui si vede che i margini sono molto bassi

Hyundai: quanto guadagnano i dealer? Poco...

Tutto su: Hyundai

di Andrea Barbieri Carones

09 novembre 2010

La Hyundai Italia pubblica per errore sia i listini destinati ai rivenditori sia quelli per il pubblico. Da qui si vede che i margini sono molto bassi

A causa di un banale errore, Hyundai Italia ha pubblicato sul suo sito, oltre ai listini per i consumatori finali, anche quelli destinati alla rete di vendita. In altre parole: con una rapida sottrazione tutti hanno potuto rendersi conto di quanto sia ridotto il margine di guadagno delle concessionarie dell’azienda coreana e, presumibilmente, di tutti gli altri dealer presenti sul territorio italiano.

Guardando i prezzi viene il sospetto che non si sia trattato di un errore ma di una manovra voluta, fatta con lo scopo di far desistere gli acquirenti dal chiedere sconti e sconticini, rosicchiando sull’utile dei concessionari, che oltretutto sono alle prese che una drammatica crisi delle vendite.

Gli addetti ai lavori sanno, comunque, che tutte le Case stanno ribassando i listini, in modo da favorire l’acquisto e di puntare su quei servizi accessori che portano altro fatturato, primi fra tutti l’assicurazione, il finanziamento e i tagliandi di manutenzione, che garantiscono margini più elevati.[!BANNER]

A leggere i dati, si scopre che un margine teorico per i dealer può arrivare a 4.000 euro per un modello che ne costa circa 30.000. Ma dato che 9 volte su 10 interviene un forte sconto, tale margine può scendere a soli 1.000 euro. Se si considera che molti modelli, soprattutto utilitarie, costano anche meno di 20.000 euro, si capisce che il margine diminuisce ancora e la profittabilità del dealer cala di conseguenza.

Nel calcolo dei margini, tuttavia, va considerato che può succedere che i rivenditori tengano in secondo piano il margine immediato e puntino invece a vendere il maggior numero di auto per raggiungere gli obiettivi mensili o trimestrali e mirare a ricevere un bonus dal costruttore.