PSA: no al marchio Talbot per le auto low cost

Il direttore di Peugeot-Citroen ha negato la possibilità che il brand Talbot venga rispolverato per i modelli low cost dell’azienda francese

PSA: no al marchio Talbot per le auto low cost

Tutto su: Peugeot

di Andrea Barbieri Carones

08 ottobre 2010

Il direttore di Peugeot-Citroen ha negato la possibilità che il brand Talbot venga rispolverato per i modelli low cost dell’azienda francese

Contrariamente a quanto fatto negli ultimi anni da molti costruttori generalisti, il Gruppo Peugeot-Citroen ha comunicato di non voler riportare in auge il brand Talbot che avrebbe dovuto identificare i futuri modelli low cost.

La conferma arriva direttamente dal direttore generale di PSA, Jean Marc Gales. Dal Salone di Parigi ha infatti dichiarato che le prossime auto economiche destinate principalmente ai mercati emergenti (Turchia, Brasile, Russia e Cina) verranno commercializzate con gli ormai affermati marchi Peugeot e Citroen, sviluppando gli attuali progetti denominati M3 ed M4.[!BANNER]

La produzione di questi nuovi esemplari avverrà nel nordovest della Spagna per il mercato europeo, dove potrebbero un domani sostituire la Citroen C3 Classic e la Peugeot 206 Plus. Le catene di montaggio potrebbero essere delocalizzate anche in Cina e Brasile per produrre in loco le auto destinate ai mercati locali.

Se il brand Talbot viene dunque affossato ancor prima di rinascere, non è stata né negata né confermata la rispolverata del brand Simca, che come il “cugino” brand d’oltralpe venne definitivamente dismesso nel 1990.