Nardelli: l’alleanza con Fiat vale 10 miliardi

Per l’amministratore di Chrysler Bob Nardelli l’alleanza con il gruppo torinese vale 10 miliardi di dollari

Nardelli: l'alleanza con Fiat vale 10 miliardi

Tutto su: FIAT

di Redazione

17 marzo 2009

Per l’amministratore di Chrysler Bob Nardelli l’alleanza con il gruppo torinese vale 10 miliardi di dollari

.

L’alleanza con Fiat potrà avere un valore in dollari compreso tra 8 e 10 miliardi, questo in sintesi il messaggio scritto da Nardelli in una comunicazione interna ai dipendenti Chrysler. Così verr ridotta dai 3 ai 5 anni il tempo necessario allo sviluppo di una nuova generazione di automobili dai consumi ridotti.

“Abbiamo stimato che il valore in denaro dell’alleanza con Fiat sarà compreso tra gli 8 ed i 10 miliardi di dollari, considerando i costi per lo sviluppo di veicoli, pianali, motori e cambi.” Queste le parole di Nardelli, che ha aggiunto: “La produzione dei veicoli Fiat nel Nord America permetterà di incrementare la percentuale di utilizzazione degli stabilimenti Chrysler, aiutando a preservare e creare fino a 5000 posti di lavoro. Il valore della tecnologia e delle sinergie con Fiat potrebbe superare il valore dei prestiti governativi.”

Come noto, il gruppo americano ha ricevuto 4 miliardi di dollari ad inizio anno ed entro la fine di Marzo il Governo Americano deciderà su un ulteriore esborso di 5 miliardi. L’ulteriore somma governativa è un elemento necessario per portare a buon fine dell’alleanza tra i due gruppi.

Nonostante l’alleanza con Fiat sia stata presentata come un elemento fondamentale per recuperare il terreno perso nel mercato americano, Nardelli precisa che anche senza l’aiuto del gruppo italiano Chrysler riuscirà a risalire la china.

“Con gli ulteriori 5 miliardi chiesti al governo americano, Chrysler potrà continuare a pagare i propri dipendenti e fornitori. Nel nostro piano di produzione prevede 24 nuovi modelli in 48 mesi”.