La Bmw M6 esce di scena. Già pronta l’erede

Dopo oltre 14.000 esemplari venduti, le sportive Bmw M6 coupé e cabrio vanno in pensione insieme ai loro motori 5 litri V10 da 507 CV

La Bmw M6 esce di scena. Già pronta l'erede

di Andrea Barbieri Carones

09 settembre 2010

Dopo oltre 14.000 esemplari venduti, le sportive Bmw M6 coupé e cabrio vanno in pensione insieme ai loro motori 5 litri V10 da 507 CV

Arrivederci Bmw M6. Coupé e cabrio. La notizia della fine della produzione è stata data dalla Casa bavarese che però ha subito precisato che si tratta appunto di un arrivederci, visto che la seconda generazione di queste vetture sportive è già pronta e dovrebbe debuttare all’imminente salone di Parigi in attesa che arrivi anche la versione “M”, realizzata dal comparto sportivo.

I due gioielli di Casa salutano quindi il pubblico d’Europa e (soprattutto) d’America con più di 14.000 esemplari venduti, di cui 9.000 coupé in 5 anni di vita e 5.000 decappottabili in 4 anni.

Con le due Bmw vanno in pensione anche i motori 5 litri V10 da 507 CV, che nel biennio 2005-2006 vinsero il premio di “motore dell’anno” per le grandi prestazioni in grado di erogare la potenza massima a 7.750 giri al minuto e di raggiungere i 100 km/h partendo da fermo in appena 4,6 secondi. [!BANNER]

La velocità massima di 250 orari si raggiunge in qualche decina di secondi in più. Ciò che fece guadagnare il premio di “engine of the year” furono anche le tecnologie come il cambio SMG Drivelogic a 7 rapporti, il “launch control“, il differenziale “M” e le sospensioni.

Le eredi delle due sportive tedesche saranno equipaggiate con un nuovo motore V8 4.4, già presente sulle Bmw X5 M e X6 M e in grado di fornire 555 CV.