Daihatsu: 600.000 auto al richiamo

Daihatsu provvederà al richiamo di oltre 600.000 auto tra Giappone (Move e Mira) ed Europa (Cuore) a causa di un banale problema al lampeggiatore

DAIHATSU Cuore

Altre foto »

L'azienda del gruppo Toyota, Daihatsu, ha comunicato l'intenzione di voler richiamare oltre 600.000 auto tra Giappone ed Europa a causa di un problema banale ma potenzialmente pericoloso: gli elementi di plastica che ricoprono gli indicatori di direzione, con il tempo, perderebbero la classica colorazione arancione, diventerebbero scuri e non lascerebbero passare la luce della lampadina lampeggiante.

In particolare, il costruttore di Osaka richiamerà 581.192 esemplari di Move e Mira (che in Europa si chiama Cuore) venduti nel paese del sol levante e prodotti tra il 1995 e il 2000 e sostituirà le parti difettose a proprie spese, nonostante non siano stati riportati incidenti correlati al difetto.

Un portavoce Daihatsu ha aggiunto che anche 22.300 unità della Cuore e di altri modelli venduti in Europa saranno richiamati a causa dello stesso problema e per rispondere alle norme del codice della strada di ciascun paese.

Vista la poca propensione in alcune parti d'Italia di usare questo dispositivo, probabilmente gli utenti non si saranno nemmeno accorti del problema.

Se vuoi aggiornamenti su DAIHATSU CUORE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 02 settembre 2010

Altro su Daihatsu Cuore

Da Tokyo a Osaka con una ricarica
Ecologiche

Da Tokyo a Osaka con una ricarica

Una Daihatsu Mira (ovvero la nostra Cuore) con un impianto "fatto in casa" ha battuto il record: 556 km percorsi con una sola carica

Daihatsu Cuore: con gli incentivi a 8.135 euro
Ultimi arrivi

Contro la crisi, Daihatsu ci mette il Cuore

Ad un prezzo superscontato la Daihatsu Cuore in allestimento Hiro che con gli incentivi arriva a 8.135 euro