Toyota UK: meno ore e paghe tagliate del 10%

E’ la ricetta anti crisi della filiale britannica del colosso giapponese. Durerà un anno. Forse scongiurati i licenziamenti

Toyota UK: meno ore e paghe tagliate del 10%

di Francesco Giorgi

17 marzo 2009

E’ la ricetta anti crisi della filiale britannica del colosso giapponese. Durerà un anno. Forse scongiurati i licenziamenti

.

Una riduzione delle ore di lavoro e dei salari del 10%. Questa è la misura presa dalla Toyota UK per fronteggiare il periodo negativo. E senza dover licenziare.

La ricetta per salvaguardare i posti di lavoro e, allo stesso tempo, mantenere la produzione è arrivata, in questi giorni, dai vertici della filiale britannica del colosso giapponese, assieme ai rappresentanti dei lavoratori.

La decisione è stata presa lunedì scorso, ma è stata resa pubblica solo qualche giorno dopo, e contiene le soluzioni alle necessità sollevate da entrambe le parti in causa (dirigenza e rappresentanza dei lavoratori), ovvero mantenere inalterato il numero dei dipendenti e ridurne i costi

Secondo un comunicato della stessa Toyota UK, la proposta è stata avanzata in prima battuta dagli stessi lavoratori, giustamente preoccupati di mantenere il proprio posto di lavoro. Per questo, dal 1 aprile gli orari e gli stipendi subiranno un taglio del 10%.

Il provvedimento durerà un anno, un lasso di tempo giudicato utile per un approfondito monitoraggio del mercato e della situazione aziendale alla luce dei “tagli” agli orari di lavoro e agli stipendi. La decisione potrà servire ad evitare dei licenziamenti? I vertici della Toyota UK se lo augurano. Intanto, per dodici mesi la riduzione del personale dovrebbe essere scongiurata.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...