Usa, Toyota richiama 412.000 auto

Toyota richiama 412.000 auto negli Stati Uniti a causa di problemi allo sterzo. Stavolta tocca alla Avalon e alla Lexus LX 470

In America iniziano a chiamarla "neverending story", riprendendo il titolo del famoso film "La storia infinita". Ecco, è proprio una storia infinita quella dei richiami Toyota: la Casa nipponica avrebbe iniziato a portare dai concessionari 412.000 auto in tutti gli Stati Uniti per problemi allo sterzo.

Per la precisione, 373.000 sono le berline Avalon costruite tra il 2000 e il 2004 e la cui barra dello sterzo si è dimostrata poco resistente in alcune condizioni limite. Il richiamo riguarda anche 39.000 Lexus LX470 fabbricate tra il 2003 e il 2007, sempre per problemi analoghi.

Per quanto riguarda la Avalon, Toyota ha ricevuto notizia di 3 incidenti dovuti a quel problema, anche se non sono stati segnalati feriti. Nessun sinistro, invece, per le Lexus.

Pare che la sanzione milionaria inflitta a Toyota da parte del governo federale Usa abbia portato la Casa giapponese - e con essa i costruttori concorrenti - a fare più attenzione ai difetti dei veicoli e a effettuare richiami solleciti in caso si sospettino difetti importanti.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 29 luglio 2010

Altro su Toyota

Emissioni: da Toyota un nuovo catalizzatore?
Tecnica

Emissioni: da Toyota un nuovo catalizzatore?

Progetto sviluppato insieme a Denso: nuovo substrato FLAD, il 20% in meno di metalli ed è più piccolo. Il primo impiego su Lexus LC 500h.

Toyota: nuova Yaris e i-TRIL Concept a Ginevra 2017
Anteprime

Toyota: nuova Yaris e i-TRIL Concept a Ginevra 2017

La rinnovata Yaris, la gamma di vetture da corsa e la futuristica concept i-TRIL saranno i modelli portati da Toyota al Salone di Ginevra 2017.

Toyota, raggiunti i 10 milioni di veicoli ibridi venduti nel mondo
Ecologiche

Toyota, raggiunti i 10 milioni di veicoli ibridi venduti nel mondo

La Casa dei tre ellissi e il brand Lexus hanno raggiunto l’incredibile traguardo di 10 milioni di vetture a trazione ibrida distribuite nel mondo.