Lamborghini scommette sul carbonio

Inaugurato a Sant’Agata Bolognese il nuovo Centro di ricerca sui materiali compositi. E a Milano un nuovo showroom

Lamborghini scommette sul carbonio

di Lorenzo Stracquadanio

13 luglio 2010

Inaugurato a Sant’Agata Bolognese il nuovo Centro di ricerca sui materiali compositi. E a Milano un nuovo showroom

Lamborghini investe sulla fibra di carbonio. La casa del Toro ha inaugurato il suo Advanced Composites Research Center, un centro di ricerca specializzato nello sviluppo del carbonio e di materiali compositi. Realizzato a Sant’Agata Bolognese, cuore della produzione automobilistica Lambo, la struttura si snoda su una superficie di oltre 2500 metri quadrati impiegando circa 30 addetti fra ingegneri e tecnici specializzati.

Oltre a far leva su un team di esperti, è stato sviluppato un innovativo processo produttivo, coperto da brevetto, su cui la casa punta molto per realizzare componenti ultra leggeri negli anni a venire.“Lo sviluppo costante della tecnologia della fibra di carbonio è un elemento chiave per la nostra strategia – spiega Stephan Winkelmann, Presidente e Amministratore Delegato Lamborghini – Il parametro fondamentale delle vetture supersportive è e sarà il rapporto peso potenza, quindi, visto che c’è un limite all’incremento di potenza dovuto alle emissioni, occorre agire sulla riduzione del peso”.

“L’utilizzo estensivo della fibra di carbonio, anche a livello strutturale – continua il numero uno dell’azienda – consentirà a Lamborghini di essere all’avanguardia. La vera differenza sta nel corretto uso delle tecnologie e dei materiali per soddisfare i requisiti tecnici ed economici, ed è questo lo scopo del nuovo centro”.[!BANNER]

Il nuovo centro è stato ovviamente dotato di attrezzature d’avanguardia in questo settore, tra cui un laboratorio specifico di analisi, strumenti automatizzati per il taglio e la modellatura delle componenti ed una pressa a caldo da 1000 tonnellate. Tra le tecnologie all’occhiello di Lamborghini la Rtm (resin transfer molding) light che permette di impiegare una pressione minima e temperature basse per realizzare componenti in fibra di carbonio.

Contestualmente al nuovo centro di ricerca, l’azienda ha inaugurato anche un nuovo show room nel centro di Milano in via Ettore Ponti, in cui è presente anche un esemplare della LP 570-4 Superleggera, versione top di gamma della Lamborghini Gallardo.