Referendum per eliminare le auto da Milano

A Milano, un comitato con alcuni politici ha iniziato a raccogliere firme per far pagare la circolazione ai veicoli. Obiettivo: zero auto in giro

L'obiettivo è di vedere Milano senz'auto, in grado di muoversi in bicicletta, in metropolitana, in taxi, in tram o in autobus. Oltre naturalmente su auto elettriche. A credere in questa che forse è un'utopia (ma nemmeno troppo) sono i promotori di "MilanoSìmuove", la campagna per favorire 5 referendum tra i cittadini volti sostanzialmente ad arrivare all'obiettivo zero auto da raggiungere attraverso il ticket per i veicoli o alla cosiddetta congestion charge, una tassa per tutti che raggiungerebbe i 5 euro per le auto e i 10 euro per i furgoni.

Alle misure sarebbero immuni solo i mezzi pubblici, oltre naturalmente le auto di emergenza o di servizio, all'interno della cosiddetta circonvallazione esterna, meglio nota come "circolare 90/91", dai numeri dei filobus che la percorrono.

Secondo i promotori (il radicale Marco Cappato, l'ex assessore alla Mobilità e padrino dell'Ecopass Edoardo Croci e il capogruppo dei Verdi in Comune Enrico Fedrighini), i proventi si dovrebbero reinvestire nei mezzi pubblici per recuperare al più presto 60 milioni per potenziare gli autobus e completare le linee 4 e 5 della metropolitana.

Gli altri referendum riguardano temi come l'ampliamento del verde urbano, il futuro del parco agroalimentare dell'area Expo, il porto della Darsena e un piano per l'energia sostenibile.

Se vuoi aggiornamenti su REFERENDUM PER ELIMINARE LE AUTO DA MILANO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 13 luglio 2010

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".