Nuovo Cds: domani si discute alla Camera

Il nuovo codice della strada può entrare in vigore in concomitanza con l'esodo estivo. No alcol per neopatentati ed esame di guida per minicar

Domani arriverà alla Camera il nuovo Codice della strada che, entro fine mese, potrebbe ricevere il via libera dal Senato in modo da diventare legge in concomitanza con il tanto temuto - o agognato - esodo estivo.

L'obiettivo principale dei legislatori è stato quello di aumentare la sicurezza combattendo le ripetute illegalità: fra i punti salienti c'è il ritiro della patente dopo 3 infrazioni gravi compiute in un anno, per i neopatentati c'è l'obbligo di tasso alcolico zero e il divieto di guidare i Suv. Per le cosiddette minicar sono invece previsti maggiori controlli.

"Vogliamo diminuire gli incidenti in generale" ha detto il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, preoccupato dopo gli ultimi fine settimana di sangue sulle strade, che hanno contribuito a posizionare l'Italia ai primi posti in Europa per numero di incidenti mortali (4.700 all'anno) dopo la Polonia. "Incidenti che, oltre a spezzare delle vite, costano alla comunità 30 miliardi all'anno".

Fra le principali novità c'è, come detto, quella del ritiro della patente se in 12 mesi viene commessa per almeno 3 volte un'infrazione che comporti la detrazione di 5 punti.

Nei primi 3 anni di patente, poi, il livello massimo di alcol presente nel sangue dovrà essere pari a zero (contro gli 0,5 grammi per litro consentiti agli altri). Questa regola vale anche per camionisti, tassisti e conducenti di autobus o pullman. I neopatentati, inoltre, non potranno guidare auto di potenza superiore ai 70 kW come i Suv.

Foglio rosa: si potrà prendere a 17 anni per chi ha già la patente A, dopo aver seguito obbligatoriamente un corso di guida pratica di almeno 10 ore. Ad accompagnare alla guida l'aspirante patentato ci dovrà essere una persona in possesso di patente da almeno 10 anni. Esame pratico anche per guidare le minicar (la cui velocità massima non potrà superare i 45 km/h) mentre chi ne altera il motore o la struttura avrà multe decuplicate rispetto a oggi.

Il nuovo codice prevede anche che gli autovelox dovranno essere segnalati chiaramente e anticipatamente e che chi ha più di 80 anni debba sottoporsi a esami più frequenti per dimostrare di essere in grado di guidare.

A camera e Senato sarà discussa una legge che non preveda l'innalzamento a 150 km del limite di velocità in autostrada, il divieto di fumo per chi guida e la patente speciale per le auto blu.

Se vuoi aggiornamenti su NUOVO CDS: DOMANI SI DISCUTE ALLA CAMERA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 12 luglio 2010

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.