Jeep arriva in Europa ed espone con Fiat

Nel grande megastore che Fiat ha aperto nel centro di Parigi arrivano i prodotti Jeep, che saranno esposti accanto alle auto Made in Torino

Jeep arriva in Europa ed espone con Fiat

di Andrea Barbieri Carones

09 luglio 2010

Nel grande megastore che Fiat ha aperto nel centro di Parigi arrivano i prodotti Jeep, che saranno esposti accanto alle auto Made in Torino

Il matrimonio tra Fiat e Chrysler inizia a realizzarsi con azioni concrete, visto che il marchio Jeep – presente sul mercato a stelle e strisce da 70 anni – entra nella rete delle concessionarie del gruppo Fiat. E per farlo lo fa da una delle porte principali, ossia debuttando nel “maxi dealer” parigino Motor Village, lo spazio espositivo per auto più grande d’Europa (70.000 metri quadrati) che il Lingotto ha aperto sugli Champs Elysées sul modello di quanto inaugurato 4 anni fa a Torino.

Pertanto le auto Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Abarth, Maserati e Jeep saranno esposte fianco a fianco in questo che ormai è diventato una vetrina del made in Italy, con altri prodotti italiani nel campo della moda, del design e – last but not least – della cucina.[!BANNER]

Fra le peculiarità di questo edificio che si snoda per ben 5 piani, c’è il tubo centrale in vetro di 14 metri di altezza che espone le auto del gruppo poste su una piattaforma di sollevamento che permette di farle salire o scendere silenziosamente in modo da permettere ai visitatori di osservarle da ogni lato.

Nel frattempo, dall’altro lato dell’Atlantico, inizia lo sbarco dei prodotti Fiat nelle concessionarie Usa dopo un’assenza di 26 anni: entro fine anno, infatti, Chrysler aprirà circa 200 punti vendita sparsi per tutto il Paese. Saranno gestiti dagli attuali concessionari Chrysler e in molti casi collocati nella stessa proprietà, anche se avranno showroom diversi e dipendenti diversi.