Fiat, Pomigliano D'arco: vinceranno i sì?

I sindacati hanno reso noto le proiezioni relative al referendum fra i lavoratori che accoglierà (o rifiuterà) il piano Fiat: sì al 60%, no al 40%

Mentre le votazioni per l'accettazione del piano Fiat per Pomigliano d'Arco proseguono fino a sera con percentuali di votanti vicine al 95%, i sindacati confederali prevedono già dei risultati: 40% no e 60% sì.

Tali proiezioni smentirebbero la paura dei lavoratori per la chiusura dello stabilimento campano in caso di vittoria di un voto negativo che, inizialmente, si pensava fosse percentualmente molto più basso di quello delle ultime proiezioni.

Se vincesse il fronte del no, il piano Marchionne potrebbe saltare, la Fiat Panda verrebbe prodotta in Polonia e i dipendenti che fino a oggi lavoravano a Pomigliano avrebbero dei dubbi sul loro futuro. Dubbi che, a quanto pare, sono più del resto degli italiani che degli stessi lavoratori.

Intanto, davanti alla sede Fiat si susseguono manifestazioni a favore del sì e a favore del no, con alcuni momenti di tensione controllati dalle forze dell'ordine.

Se vuoi aggiornamenti su FIAT, POMIGLIANO D'ARCO: VINCERANNO I SÌ? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 22 giugno 2010

Vedi anche

Gruppo FCA: per il ministro del Delrio i diesel sono in regola

Gruppo FCA: per il ministro del Delrio i diesel sono in regola

Il Ministro dei Trasporti Delrio, in un audizione alla Camera ha voluto mettere fine alla polemica tra la il Governo tedesco e FCA.

FCA: utile record di 1,8 miliardi nel 2016

FCA: utile record di 1,8 miliardi nel 2016

Tra i marchi Jeep ha avuto un aumento del 9%

Trump ai big three di Detroit: "investire negli Usa"

Trump ai big three di Detroit: "investire negli Usa"

L’eletto presidente repubblicano incontra i vertici Fca, Ford e General Motors: al primo posto la difesa del lavoro negli Stati Uniti.