Redditometro: l'auto non costi più del reddito

Presentate le nuove regole per la valutazione dei redditi. Tra i parametri considerati le auto di lusso e le minicar

Tempi duri per i possessori di auto di lusso. L'Agenzia delle Entrate ha presentato i nuovi parametri di valutazione dei redditi che, dai primi controlli, hanno già fatto rilevare 97.000 casi a rischio.

Oltre alle automobili di prestigio, vengono presi in considerazione anche altri parametri come le ristrutturazioni della casa, le crociere, la città in cui si vive e perfino l'acquisto di minicar. Il nuovo redditometro seguirà i criteri già utilizzati per gli studi di settore, e sarà applicato a oltre 40 milioni di lavoratori dipendenti. La base resta la dichiarazione dei redditi, su cui verranno poi effettuate le verifiche in base alle spese sostenute.

I primi test sull'impatto che potrebbero avere le nuove regole hanno già dato buoni risultati: le quasi 100.000 irregolarità rilevate sono dovute all'incompatibilità tra il costo di un autoveicolo e il reddito: in molti casi l'auto costava più del doppio rispetto alla dichiarazione dei redditi.

Le nuove disposizioni permetteranno sicuramente di infliggere un'ulteriore stretta sull'evasione ma non tengono conto della possibilità che un contribuente acquisti una vettura costosa, che supera dunque le sue possibilità finanziarie, utilizzando il denaro proveniente da altre fonti lecite, come il proprio risparmio personale.

Se vuoi aggiornamenti su REDDITOMETRO: L'AUTO NON COSTI PIÙ DEL REDDITO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 18 maggio 2010

Vedi anche

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Indiscrezioni provenienti dai media brasiliani parlano di una possibile cessione di Lancia ai cinesi del colosso GAC.

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Una indiscrezione Web indica che l’IAA 2017 farà a meno di Fca (ma non Ferrari e Maserati), DS e Peugeot, Nissan e Infiniti, Mitsubishi e Volvo.

FCA: Marchionne lascerà il ruolo di A.D. nel 2019

FCA: Marchionne lascerà il ruolo di A.D. nel 2019

Le dichiarazioni di John Elkan in merito alla posizione del manager.