Fiat: 5 milioni di auto prodotte a Melfi

Lo stabilimento Fiat di Melfi festeggia i 5 milioni di unità uscite dalle sue linee. La 5 milionesima vettura è una Fiat Punto Evo 1.4 rossa

Fiat: 5 milioni di auto prodotte a Melfi

di Andrea Tomelleri

18 maggio 2010

Lo stabilimento Fiat di Melfi festeggia i 5 milioni di unità uscite dalle sue linee. La 5 milionesima vettura è una Fiat Punto Evo 1.4 rossa

Lo stabilimento Fiat di San Nicola di Melfi, in provincia di Potenza, ha festeggiato oggi la produzione della vettura numero 5.000.000, una Punto Evo 1.4 da 105 CV Emotion rossa.

Alla cerimonia che ha celebrato il record di produzione erano presenti il governatore della Regione Basilicata Vito De Filippo, il presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza, il presidente Confindustria Basilicata Pasquale Carrano, il vescovo della Diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa e il direttore dello stabilimento SATA Nicola Intrevado.

Per l’occasione, inoltre, nello stabilimento erano presenti una serie di poster multisoggetto ispirati alle componenti di ognuno dei 5 milioni di veicoli prodotti, un’iniziativa per ricordare e per fare i complimenti a tutti i dipendenti che hanno contribuito all’importante risultato.[!BANNER]

Attualmente lo stabilimento SATA (Società Automobilistica Tecnologie Avanzate) accoglie le linee di produzione dei modelli Punto Evo, Grande Punto e Punto Classic ma la storia dello stabilimento ha inizio nel 1993 con la produzione delle prime Punto, dopo i due anni necessari alla costruzione dell’impianto. Oltre ai vari modelli Punto che si sono susseguiti negli anni, lo stabilimento di Melfi ha prodotto dal 1995 al 2005 la Lancia Ypsilon, in ben 870.000 unità.

Lo stabilimento di Melfi nel 2009 ha ottenuto, prima fabbrica in Italia, la certificazione Silver Level del WCM (World Class Manufacturing), che valuta l’organizzazione del ciclo produttivo. Dopo aver ottenuto nell’aprile 2007 il livello Bronze lo stabilimento è così passato al livello successivo grazie al costante contributo di tutte le persone nella rigorosa applicazione dei principi e dei metodi del WCM, con evidenti miglioramenti nella logistica, nella qualità e una significativa riduzione dei costi.