162.000 Hummer H3 al richiamo

General Motors ha annunciato il richiamo di 162.000 Hummer H3 a causa di un problema al cofano

HUMMER H3

Altre foto »

Ormai non passa giorno che non si senta di qualche richiamo di auto. Anche questa volta la notizia arriva dagli Stati Uniti, dove General Motors ha comunicato di voler richiamare 162.000 Hummer H3 a causa della possibilità che una parte del cofano si stacchi durante lamarcia. I veicoli interessati dalla misura precauzionale sono quelli costruiti tra il 2006 e il 2010.

Intanto l'azienda ha iniziato a contattare i proprietari di questi "Suv oversize", specificando che il gancio che fissa la griglia di areazione del cofano di alcuni esemplari potrebbe rompersi, causando il distacco dello stesso con conseguente pericolo per il mezzo che segue.

Allertata anche la National Highway Traffic Safety Administration, l'autorità federale preposta alla sicurezza stradale Usa.

GM sta mettendo fine alla produzione di Hummer, dato che non è riuscita a trovare un compratore per il marchio. Un'azienda statunitense, la Raser technologies, nel frattempo ha proposto alla casa di Detroit di acquisirne il marchio per creare poi un propulsore elettrico da 200 kW da abbinare a un motore a benzina da 2.0 litri, con autonomia complessiva di 645 km, di cui 65 km tramite il motore e zero emissioni.

Se vuoi aggiornamenti su 162.000 HUMMER H3 AL RICHIAMO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 05 maggio 2010

Vedi anche

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Dall’Europa all’Asia, all’America: il TomTom Traffic Index passa al setaccio il grado di congestionamento urbano. E si scopre che Palermo…

Auto e moto: cos

Auto e moto: cos'è il "foglio unico" di circolazione?

Addio carta di circolazione e certificato di proprietà: i dati potrebbero essere accorpati in un unico documento.