Vendite auto: Brasile alla riscossa

Dopo aver superato le vendite di Germania e Italia, il Brasile si appresta a ricevere investimenti di 3,35 miliardi di euro nel settore auto

Il Brasile è diventato il quarto mercato mondiale per numero di auto vendute dopo Cina, Usa e Giappone, superando Germania e Italia. E questa è la prima notizia. La seconda notizia è invece che entro fine anno il settore automobilistico investirà 4,4 miliardi di dollari (3,35 miliardi di euro, col cambio attuale) nel paese sudamericano, cifra mai raggiunta fino a ora e pari al 40% del budget previsto per il quinquennio 2010-2014 e superiore di 1 miliardo a quanto investito lo scorso anno.

I dati vengono da Anfavea, l'associazione brasiliana dei costruttori, che ha precisato che la cifra sarà destinata a sviluppare nuovi modelli, a fare ricerca tecnologica e ad aumentare la produzione, che nel 2009 ha toccato i 4 milioni di unità.

E dove c'è un piatto ricco, le aziende ci si ficcano: Toyota e Hyundai hanno infatti annunciato la costruzione di due stabilimenti nell'interno dello stato di San Paolo sull'onda delle previsioni che indicano in un più 9,3% la crescita del fatturato del settore. Ma non sono solo le case asiatiche a farsi sotto: anche Volkswagen, Ford e General Motors hanno promesso investimenti consistenti, mentre Fiat ancora non si è pronunciata, anche perché sta preparando un piano industriale ad hoc per il Brasile.

I dati del primo trimestre del 2010 indicano in 788.000 le auto vendute nel paese, contro le 729.000 della Germania e le 726.000 dell'Italia.

Se vuoi aggiornamenti su VENDITE AUTO: BRASILE ALLA RISCOSSA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 28 aprile 2010

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".