Tangenti per forniture, Daimler nella bufera

Per vendere auto ai funzionari di 22 paesi, il gruppo Daimler avrebbe concesso per 10 anni assegni in denaro e omaggi sospetti

Per almeno dieci anni avrebbe pagato tangenti in cambio di forniture per le flotte istituzionali di almeno 22 nazioni. Il gruppo Daimler è entrato nell'occhio del ciclone a seguito di un'indagine condotta dal Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti. Il lavoro porta a frutto una serie di controlli avviati nel 2004 contro il gruppo tedesco, all'epoca proprietario di Chrysler.

Avviato dal 1998 al 2008, il giro d'affari avrebbe riguardato la concessione di assegni in denaro e omaggi di vetture lussuose, per milioni e milioni di dollari. Destinatari i rappresentanti governativi di Usa, Russia, Cina, Turchia, Egitto, Iraq e altri stati.

Ora però Washington e la Security Exchange Commission chiedono il pagamento di un lauto risarcimento, 185 milioni per aver violato le leggi anticorruzione della Confederazione. In tempi di crisi si tratta di un bell'esborso, anche per un colosso come Daimler.

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Mercedes-Benz

Mercedes SL 65 Amg by Vath: roadster da 700 CV
Tuning

Mercedes SL 65 Amg by Vath: roadster da 700 CV

Oltre il 10% di "cavalleria" in più (e 325 km/h) sprigionati dal poderoso V12 biturbo per la SL 65 Amg "riveduta e corretta" dal tuner bavarese.

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?
Mercato

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?

Una news dal Web riporta che fra i piani a medio termine, da parte di Stoccarda, potrebbe esserci la produzione di auto elettriche in Cina.

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada
Prove su strada

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada

La grande berlina tedesca è migliorata in tutto, con uno stile meno "ingessato" dell’ultima generazione, con tecnologie di livello e un motore diesel vero "cuore" di gamma.