Vicenza: ultima domenica (21/3) senz’auto

Il Comune ha disposto il fermo, dalle 9 alle 18, anche per i vaicoli alimentati a carburante “pulito”, come Gpl e metano

Vicenza: ultima domenica (21/3) senz'auto

di Francesco Giorgi

18 marzo 2010

Il Comune ha disposto il fermo, dalle 9 alle 18, anche per i vaicoli alimentati a carburante “pulito”, come Gpl e metano

Sarà una domenica ecologica “totale”, quella organizzata dal Comune di Vicenza, per la terza e ultima giornata a piedi dell’inverno. Per il 21 Marzo, infatti, il divieto di circolazione dalle 9 alle 18 riguarderà anche le auto ecologiche. Stop, dunque, a benzina, diesel, ma anche ai veicoli alimentati a GPL, metano e “ibridi”.

Un’idea che non mancherà di sollevare alcune perplessità, perché finora le auto a carburante “pulito” hanno potuto circolare durante le giornate ecologiche.

La spiegazione è stata fornita, ieri, dall’assessore vicentino all’Ecologia e Mobilità, Antonio Marco Dalla Pozza: “L’iniziativa è stata creata per dare l’opportunità di riscoprire la nostra città senza l’utilizzo delle auto – fa notare il rappresentante politico comunale – Un’area totalmente a beneficio dei pedoni, senza il rischio che alcuni possano essere investiti, come è mancato poco che accadesse nella seconda domenica ecologica a fine febbraio”.[!BANNER]

Stop totale, dunque, per Vicenza, che saluterà l’ultima domenica a piedi dell’inverno con la poco edificante notizia che già da alcuni giorni i valori di Pm10 sono nuovamente fuori norma. La neve e il vento che hanno colpito la città sono un ricordo, e la concentrazione delle polveri sottili è nuovamente oltre il livello massimo.

A mitigare, in parte, questa situazione, il fatto che le concentrazioni oltre i 100 mg per metro cubo d’aria sono rare.

E a parziale consolazione degli automobilisti appiedati, il Comune ha deciso per domenica 21 il servizio gratuito di bus e centrobus e l’ingresso ai musei civici e al Teatro Olimpico.