Non ci sarà alcuna sinergia tra Bmw e Fiat

Il presidente della casa tedesca, Norbert Reithofer, ha precisato che non è in corso alcun accordo per la costruzione di un’auto piccola

Non ci sarà alcuna sinergia tra Bmw e Fiat

di Andrea Barbieri Carones

18 marzo 2010

Il presidente della casa tedesca, Norbert Reithofer, ha precisato che non è in corso alcun accordo per la costruzione di un’auto piccola

“Questo matrimonio non s’ha da fare”. Almeno per il momento. Queste in sintesi il concetto espresso dal presidente Bmw, Norbert Reithofer, che ha voluto precisare che tra la sua azienda e Fiat non è in corso alcun dialogo per avviare una sinergia industriale o strategica finalizzata alla costruzione di un’auto di piccole dimensioni.

La dichiarazione è stata rilasciata a margine della presentazione del bilancio del gruppo automobilistico tedesco. Il numero uno della casa bavarse ha dichiarato di voler chiudere il 2010 con 1,3 milioni di unità vendute e con utili in crecita con “una percentuale a una cifra” sulla spinta di un rafforzamento delle vendite favorito dal lancio di nuovi modelli. [!BANNER]

L’obiettivo per il 2012 è quello di arrivare a vendere 1,6 milioni di auto con una redditività tra l’8 eil 10%. “Nel 2020 – precisa Reithofer – raggiungeremo i 2 milioni di vetture, ma è una scadenza troppo lunga per fare previsioni precise”.

Il primo trimestre dell’anno in corso, in realtà, resterà piuttosto “fiacco“, sull’onda di quanto era avvenuto nel 2009, che si era chiuso con un calo degli utili del 37% (204 milioni di euro), e una flessione del fatturato totale del 4%, sceso a 51 miliardi.