Honda: In Usa richiamate 412.000 vetture

Si tratta della monovolume Odyssey e della Suv Element. Riscontrato un problema ai freni per gli esemplari del 2007 e 2008

Honda Usa, richiami atto secondo. In questi giorni, i dirigenti della filiale degli Stati Uniti della Casa giapponese hanno disposto un controllo d'officina per 412.000 esemplari di monovolume Odyssey e la Suv Element, delle serie vendute fra il 2007 e il 2008.

Il problema riguarda l'impianto frenante. Secondo quanto dichiarato dai vertici Honda, all'interno dello stabilizzatore di frenata tende ad accumularsi dell'aria. Questo comporta evidenti anomalie nella frenata: in diversi casi, è stato evidenziato che il pedale del freno arriva a fondo corsa senza che la vettura riesca a fermarsi.

Un difetto di una certa gravità, e che avrebbe già causato alcuni incidenti, seppure, secondo quanto annunciato da Chris Martin, portavoce della Honda Usa, non ci sarebbero stati feriti gravi.

E' la seconda massiccia campagna di richiamo per la Honda, che il mese scorso aveva ritirato 430.000 unità delle sue vetture a causa di problemi agli airbag, che tendevano a esplodere all'improvviso, e al funzionamento dei vetri elettrici.

Se vuoi aggiornamenti su HONDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 17 marzo 2010

Altro su Honda

Nuova Honda Civic 2017, l’evoluzione continua
Ultimi arrivi

Nuova Honda Civic 2017, l’evoluzione continua

La decima generazione della Honda Civic sfoggia un design moderno e sportivo che nasconde una serie di contenuti tecnologici molto interessanti.

Auto elettrica: annunciata una joint venture Honda-Hitachi
Ecologiche

Auto elettrica: annunciata una joint venture Honda-Hitachi

I due big player pronti a siglare la craezione di una joint venture company per lo sviluppo della mobilità a zero emissioni.

Honda Odyssey: a Detroit va in scena la quinta generazione
Anteprime

Honda Odyssey: a Detroit va in scena la quinta generazione

La quinta generazione della Honda Odyssey offre sofisticati sistemi tecnologici per facilitare la vita in auto delle famiglie numerose.