Decreto Bersani: solo il 7,5% sfrutta i vantaggi

Secondo un sondaggio sono una minima parte gli automobilisti italiani che sfruttano in vantaggi che derivano dal Decreto Bersani

Decreto Bersani: solo il 7,5% sfrutta i vantaggi

di Giuseppe Cutrone

16 marzo 2010

Secondo un sondaggio sono una minima parte gli automobilisti italiani che sfruttano in vantaggi che derivano dal Decreto Bersani

Secondo un sondaggio condotto da Assicurazione.it il gli automobilisti italiani conoscono abbastanza bene il Decreto Bersani ma non lo applicano. Sono veramente pochi, solo il 7,5% dei 500 intervistati, coloro che ne sfruttano i vantaggi che esso comporta.  

Tra i punti a favore degli automobilisti ci sono la possibilità di ottenere una classe di merito vantaggiosa per un familiare convivente, così come viene a cadere l’obbligo di rinnovo della polizza alla scadenza della stessa, momento in cui ogni assicurato è libero di cambiare compagna senza sostenere per questo spese aggiuntive. Tutte cose che gli italiani sembrano conoscere abbastanza bene, soprattutto le donne, ma che, stranamente, vengono poco sfruttate, visto che sono ancora pochi coloro che cambiano compagnia assicurativa allo scadere della polizza.  [!BANNER]

Infatti, secondo quanto spiega Alberto Genovese, Ceo di Assicurazione.it: ”Il Decreto Bersani ha introdotto cambiamenti importanti nel mondo assicurativo italiano, ma nonostante questo, a differenza di cio’ che accade in altri Paesi europei, fino a un anno fa erano veramente pochi gli italiani che cambiavano assicurazione al momento della scadenza del contratto”.  

La situazione è relativa agli utimi 6 mesi, anche se pare che essa sia destinata a un lento cambiamento, dato che i vari strumenti di comparazione online che consentono di farsi un’idea sull’assicurazione più adatta alla propria situazione hanno registrato un aumento del numero di utenti che cercano risposte comparando diversi preventivi.