Usa: GM reintegra 661 concessionarie

Per evitare un contenzionso di massa da parte dei concessionari tagliati dal piano di ristrutturazione, GM ha riaperto 661 dealer in tutti gli Usa

E' ufficiale: i concessionari statunitensi hanno sconfitto General Motors, ottenendo che l'azienda reintegrasse alcuni di loro.

Con ordine: in seguito alla bancarotta che aveva aperto la strada ad aiuti federali di vari miliardi di dollari, l'azienda aveva avuto il via libera a tagliare circa un terzo dei suoi 6.000 concessionari. Sebbene fondamentali per la sopravvivenza dell'azienda, la misura aveva fatto infuriare gli esclusi che si erano rivolti direttamente al Congresso chiedendo protezione. Che è subito arrivata: una legge ha infatti dato ai dealer "eliminati" il potere di trascinare GM a un arbitrato. E 1.160 di essi hanno usufruito di tale diritto e hanno fatto causa alla Casa madre che, pur di evitare contenziosi con un così alto numero di soggetti, ha accettato di reintegrarne 661.

Vittoria per molti concessionari e vittoria anche per i deputati che sono riusciti a varare una legge che ha messo d'accordo democratici e repubblicani. Sconfitta invece per GM, che deve ora rifare i conti del suo piano di rilancio più difficile con il "peso" di 661 concessionari in più (che però potrebbero far aumentare le vendite). Ma la sconfitta, a questo punto, è anche per il contribuente Usa dato che la ristrutturazione di GM - posseduta per il 60% dal ministero del Tesoro - dovrà ancora passare per forza di cosa dalle casse federali.

La situazione assurda è che i concessionari GM si facevano concorrenza tra loro, in un circolo virtuoso fatto di sconti e ribassi che faceva calare gli introiti globali. Basti pensare che il fatturato medio di un concessionario Toyota, nel 2008 è stato il triplo rispetto al singolo dealer General Motors.

Se vuoi aggiornamenti su USA: GM REINTEGRA 661 CONCESSIONARIE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 15 marzo 2010

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.