Ufficiale: Saab è salva, diventa Spyker

L’accordo tra Saab e Spyker è stato raggiunto. Il marchio svedese passa così nelle mani degli olandesi

Ufficiale: Saab è salva, diventa Spyker

di Giuseppe Cutrone

24 febbraio 2010

L’accordo tra Saab e Spyker è stato raggiunto. Il marchio svedese passa così nelle mani degli olandesi

La Saab è ufficialmente salva. La parola sul lieto fine della vicenda, che vedeva coinvolta la storica casa svedese dopo l’uscita da General Motors, è stata scritta nelle scorse ore con l’accordo tra il gruppo americano e la casa olandese Spyker, l’unica rimasta in corsa tra quelle interessate al salvataggio del gruppo scandinavo.   

E così, alla fine Saab passerà in mani olandesi per 74 milioni di dollari in contanti più l’ulteriore pagamento di oltre 326 milioni di dollari in azioni privilegiate del nuovo gruppo che nascerà dalla fusione e che Spyker conferirà a GM. Un nuovo gruppo che sarà quotato alle borse di Londra e di Stoccolma e che si chiamerà Saab Spyker Automobilies. [!BANNER]

Per poter chiudere l’affare è stato tuttavia necessario il sostegno economico della Banca Europea per gli Investimenti con un prestito garantito da Stoccolma. Soddisfatto l’amministrazione delegato del gruppo olandese, Victor Muller, che ha parlato circa l’affare dicendo: “Siamo entusiasti, il futuro di Saab è ormai al sicuro”

E contenti saranno senz’altro tutti i clienti e gli appassionati dello storico marchio svedese, che ha veramente rischiato di scomparire dal panorama automobilistico mondiale in seguito alla pesante opera di ristrutturazione di General Motors e alle difficoltà per arrivare a un accordo con i compratori interessati.