Porsche rischia forti multe negli Usa

Una nuova legge federale in via di approvazione impone alle Case di produrre auto a basso consumo. Cosa impossibile per la sportiva Porsche

Porsche rischia forti multe negli Usa

di Andrea Barbieri Carones

23 febbraio 2010

Una nuova legge federale in via di approvazione impone alle Case di produrre auto a basso consumo. Cosa impossibile per la sportiva Porsche

Brutte notizie per Porsche, che negli Usa rischia multe pesanti se il governo federale dovesse approvare una proposta di legge volta a incoraggiare una maggiore efficienza dei motori in relazione al consumo di carburanti. In base alla nuova normativa, che entrerà in vigore a maggio, la Casa tedesca dovrebbe migliorare i consumi e farli arrivare a 5,7 litri ogni 100 chilometri. Cosa difficilmente realizzabile per un’azienda i cui modelli sono così sportivi.

Se per i modelli prodotti tra il 2012 e il 2015 Porsche avrà un’esenzione, le brutte notizie arriveranno nel 2016, quando le multe saranno in agguato. E se le sanzioni attuali (sempre in relazione allo sforamento del tetto dei consumi) sono di circa 80 euro a vettura, nel giro di 5 o 6 anni potrebbero arrivare a sfiorare i 30.000 euro ad auto, vale a dire una cifra insostenibile che potrebbe portare a decisioni radicali.[!BANNER]

Per raggiungere tali obiettivi, l’azienda dovrebbe quasi dimezzare i consumi. Secondo alcuni manager, la soluzione potrebbe essere quella di dotare di motori ibridi le Cayenne e le Panamera. Ma la cosa allontanerebbe molti clienti, che vedevano nelle prestazioni un punto di forza di quelle auto. Intanto, da questa parte dell’Altlantico si parla di azioni di protezionismo da parte degli Stati Uniti verso i prodotti tedeschi.