I carabinieri sgominano un traffico di auto rubate

Arrestate 10 persone e denunciate altrettante. La banda, attiva tra Francia e Italia, falsificava i documenti di circolazione e clonava le targhe

I carabinieri di Torino hanno smantellato un'organizzazione internazionale dedita al traffico illegale di auto di lusso, che venivano noleggiate in Francia e rivendute in Italia o in Africa con documenti e targa falsificati grazie una stamperia. Per questo reato sono state arrestate 10 persone, mentre altre 10 sono state denunciate a piede libero. Sono poi state sequestrate patenti, carte d'identità e libretti di circolazione, timbri e matrici, tessere sanitarie e oltre 1.000 falsi tagliandi assicurativi. I carabinieri hanno individuato anche 20 auto di varie marche con un valore medio di oltre 50.000 euro ciascuna.

La procedura era questa: i malviventi importavano in Italia veicoli immatricolati in Francia, che venivano noleggiati e non venivano restituiti. Oppure venivano presi in leasing e non venivano più pagate le rate. Il gruppo sostituiva poi targa, libretto e certificato di assicurazione provenienti da auto dello stesso modello destinate alla rottamazione e acquistate per pochi euro. Il passo successivo era l'immissione sul mercato di tali mezzi che venivano venduti come seminuovi.

Ma le truffe avvenivano anche con altre modalità: auto rubate in Italia o acquistate dai concessionari in maniera fraudolenta facevano il percorso inverso e venivano portate in Francia con documenti falsi per poi subire lo stesso "trattamento" e rivendute sul mercato transalpino..

Se vuoi aggiornamenti su I CARABINIERI SGOMINANO UN TRAFFICO DI AUTO RUBATE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 28 gennaio 2010

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".