A Roma i biglietti dell'autobus con un sms

Grazie a un accordo tra l'azienda di trasporto pubblico Atac e Poste Italiane, si potrà pagare il biglietto dell'autobus con un sms

L'auto può rimanere a casa. Almeno quella degli utenti dell'azienda di trasporto pubblico di Roma (Atac), che avranno la possibilità di acquistare i biglietti di autobus, tram o metropolitana utilizzando il telefono cellulare, impiegando un sistema già in vigore in altre città per il posteggio nelle "righe blu".

Il servizio, attivo dal 13 gennaio, è iniziato in seguito all'accordo tra Atac e PosteMobile, il servizio di telefonia delle Poste Italiane. Gli utenti dovranno solo abbinare la propria Sim card a un sistema di pagamento BancoPosta e acquistare un biglietto a tempo per viaggiare sui  mezzi. La prova dell'acquisto, da esibire ai controllori, sarà un SMS ricevuto dalle Poste che indicherà la data e l'ora in cui è stata eseguita la transazione e l'inizio di validità del biglietto, per acquistare il quale saranno addebitati 6 centesimi oltre al prezzo di 1 Euro.

Per il comune di Roma la cosa non è in realtà nuova: Atac, da tempo, aveva avviato un servizio analogo tramite i gestori di telefonia mobile Tim, Vodafone e Wind. In questo caso gli utenti possono utilizzare qualsiasi carta prepagata del circuito VISA, dopo aver inviato un SMS al numero 48299 scrivendo "BIT". In questo caso al costo del biglietto di aggiunge quello relativo al messaggino di testo. Anche qui, l'SMS di risposta vale da biglietto.

Se vuoi aggiornamenti su A ROMA I BIGLIETTI DELL'AUTOBUS CON UN SMS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 13 gennaio 2010

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".