Enrico Gelpi nella commissione FIA

Il presidentre ACI Gelpi sarà il braccio destro di Todt per dare più incisività all'operato della Federazione Internazionale dell'Automobilismo

Enrico Gelpi è stato nominato membro della nuova Commissione per la Revisione dello Statuto FIA. La sua attività sarà volta a migliorare il sistema di governance della Federazione Internazionale dell'Automobile, sotto il profilo della trasparenza, della rappresentanza regionale, delle procedure elettive e dei processi decisionali. In Commissione, il presidente dell'ACI nonché vice presidente della federazione porterà la sua esperienza essendosi in passato già occupato dell'ordinamento sportivo automobilistico italiano, della riforma dello Statuto dell'Automobile Club d'Italia, del regolamento CSAI e della giustizia sportiva.

Il nuovo organismo della FIA, voluto dal presidente Jean Todt per migliorare e dare maggiore incisività all'operato della Federazione a tutela dell'automobilismo sportivo e della mobilità, analizzerà le problematiche relative al ruolo, alla struttura, all'organizzazione e al funzionamento dei vari organi della FIA, a iniziare dai vicepresidenti, dal senato, dalle regioni e dal tribunale internazionale d'appello.

Se vuoi aggiornamenti su ENRICO GELPI NELLA COMMISSIONE FIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 12 gennaio 2010

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".