Neopatentati: dal 2011 in vigore le nuove norme

Con il decreto milleproroghe si ritarda di un anno il divieto per i neopatentati di guidare auto con potenza superiore di 50 kW per tonnellata

I neo-patentati possono tirare un sospiro di sollievo anche per il 2010: con il decreto milleproporoghe in vigore dal 30 dicembre scorso, slitta di un altro anno, al primo gennaio 2011, l'applicazione di quanto disponeva la Legge 160/2007 relativamente alla tipologia di auto che i neo-guidatori possono condurre. Ovvero, nessuna auto la cui potenza specifica, riferita alla tara, superi i 50 kW per tonnellata. Ebbene, così salgono a quattro le volte in cui si è procrastinata l'entrata in vigore di quanto legiferato 3 anni fa: da gennaio a luglio 2008, da luglio 2008 a gennaio 2009, da gennaio 2009 a gennaio 2010 e, l'ultima, al 2011.

Le ragioni vanno cercate nel paradosso insito nella disposizione di legge dell'estate '07 che poneva questo limite, pensato inizialmente per coloro che conseguivano la patente B da febbraio 2008, facendo ricadere nelle auto "vietate" proprio alcune vetture di media grandezza, dedicate appositamente ai più giovani: Peugeot 207, Fiat 500, Citroen C1. Altre auto invece, più grandi e potenti, sarebbero risultate guidabili, evidenziando così un'ovvia contraddizione.

Il secondo motivo alla base dell'ulteriore proroga è la futura entrata in vigore del disegno di legge che eleva da 50 a 55 kW per tonnellata il limite di potenza specifica e che è ancora in fase di approvazione al Parlamento. Insomma, nell'attesa che si faccia chiarezza in merito, per i neo-patentati si torna al punto di partenza: per i primi tre anni dal conseguimento della patente B, non è consentito superare il limite di velocità di 100 km/h per le autostrade (anziché 130) e di 90 km/h per le strade extraurbane principali (anziché 110).

Aggiornamento febbraio 2011

Chi consegue la patente di guida dal 9 febbraio 2011 in avanti è soggetto alle limitazioni di potenza di cui sopra. Maggiori dettagli qui.

Se vuoi aggiornamenti su NEOPATENTATI: DAL 2011 IN VIGORE LE NUOVE NORME inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.