Bollo auto: ora si paga così

Si va all'ufficio postale, si indica il tipo e la targa del veicolo, si dà il proprio codice fiscale e un servizio online comunica l'importo esatto

"Un nuovo servizio a prova di errore": è stata battezzata in questo modo, da Poste Italiane, la nuova modalità di pagamento del bollo auto. Per le "tasse di circolazione" in scadenza il 31 Gennaio e da pagare agli uffici postali, non è più richiesto sapere in anticipo quale sarà l'importo da pagare.

Da quest'anno, infatti, sarà sufficiente indicare in un modulo dedicato il tipo e la targa del veicolo, la regione di residenza, la scadenza del pagamento e il proprio codice fiscale.

A stabilire l'ammontare della tassa di circolazione da pagare ci pensa un collegamento, in tempo reale, con l'Archivio delle Targhe automobilistiche, attraverso il quale avviene il confronto con i dati indicati dal proprietario del veicolo e l'immediata comunicazione dell'importo esatto.

Il pagamento del bollo può avvenire anche online (per i correntisti di BancoPostaonline),al costo di 1 euro.

Se vuoi aggiornamenti su BOLLO AUTO: ORA SI PAGA COSÌ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 08 gennaio 2010

Vedi anche

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Il programma rafforzerà gli impianti di produzione Suv e pick-up nel Michigan, dei relativi motori e lo sviluppo di nuove tecnologie per la mobilità.

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.