Bollo auto: ora si paga così

Si va all'ufficio postale, si indica il tipo e la targa del veicolo, si dà il proprio codice fiscale e un servizio online comunica l'importo esatto

"Un nuovo servizio a prova di errore": è stata battezzata in questo modo, da Poste Italiane, la nuova modalità di pagamento del bollo auto. Per le "tasse di circolazione" in scadenza il 31 Gennaio e da pagare agli uffici postali, non è più richiesto sapere in anticipo quale sarà l'importo da pagare.

Da quest'anno, infatti, sarà sufficiente indicare in un modulo dedicato il tipo e la targa del veicolo, la regione di residenza, la scadenza del pagamento e il proprio codice fiscale.

A stabilire l'ammontare della tassa di circolazione da pagare ci pensa un collegamento, in tempo reale, con l'Archivio delle Targhe automobilistiche, attraverso il quale avviene il confronto con i dati indicati dal proprietario del veicolo e l'immediata comunicazione dell'importo esatto.

Il pagamento del bollo può avvenire anche online (per i correntisti di BancoPostaonline),al costo di 1 euro.

Se vuoi aggiornamenti su BOLLO AUTO: ORA SI PAGA COSÌ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 08 gennaio 2010

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.