Ecco le tabelle aggiornate dell'ACI

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la tabella ACI aggiornata dei costi chilometrici per autoveicoli e moto, che si possono calcolare online

Sono stati pubblicati i dati ufficiali elaborati dall'ACI sui costi chilometrici delle auto nella Gazzetta Ufficiale. La tabella, che riguarda autovetture, fuoristrada, SUV (alimentate a benzina, gasolio, GPL, metano) e motocicli, in produzione e fuori produzione, si riferisce ai costi chilometrici di esercizio.

In pratica, le cifre da tenere in considerazione se si vuole conoscere il reale costo della propria vettura sono quelle relative al premio assicurativo, che nelle tabelle chilometriche elaborate dall'ACI si basano su una polizza RCA calcolata, alla fonte, su un soggetto tipo.

Una volta sommato l'importo personalizzato del premio assicurativo alle "voci" che compongono la tabella dei costi non proporzionali (quota interessi, tassa di circolazione, premio assicurativo RCA) e sommando poi questo risultato (in euro al km) con il totale dei costi proporzionali (quota capitale, carburante, pneumatici, manutenzione e riparazione) si otterrà il costo complessivo al km in base alla percorrenza chilometrica annuale (espressa, in tabelle differenti a seconda dell'alimentazione del veicolo, da un minimo di 5.000 km a un massimo di 100.000 km all'anno).

Sul sito dell'ACI, è possibile scegliere il proprio modello e calcolare i costi chilometrici. Gli importi che derivano dal calcolo in base alle tabelle sono necessari per la determinazione dei rimborsi che spettano ai dipendenti e ai professionisti che utilizzano un veicolo di proprietà quando svolgono un'attività a favore del datore di lavoro e per l'importo del fringe - benefit (retribuzioni in natura che derivano dalla concessione in uso ai privati dei veicoli aziendali).

Se vuoi aggiornamenti su ECCO LE TABELLE AGGIORNATE DELL'ACI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 15 dicembre 2009

Vedi anche

Autovelox: illegali se la strada non è realmente pericolosa

Autovelox: illegali se la strada non è realmente pericolosa

Se un tratto stradale non ha un alto tasso di incidentalità l'installazione dell'autovelox è illegittima e la decisione spetta comunque al Prefetto.

Auto rubate: l

Auto rubate: l'Italia ai primi posti in Europa

Il mercato delle auto rubate cresce andando in controtendenza con l'intero settore e l'Italia si piazza al secondo posto in Europa.

La multa è nulla senza prova che l

La multa è nulla senza prova che l'autovelox è visibile

Senza prove oggettive che l'autovelox è visibile la multa è nulla. Non è sufficiente la parola dei vigili.