Al Sud le auto più vecchie in circolazione

Lo rivela una ricerca condotta da Europ Assistance-Swg. L’Emilia Romagna invece è prima in Italia per numero di vetture nuove

Al Sud le auto più vecchie in circolazione

di Lorenzo Stracquadanio

06 dicembre 2009

Lo rivela una ricerca condotta da Europ Assistance-Swg. L’Emilia Romagna invece è prima in Italia per numero di vetture nuove

Le auto più vecchie in circolazione? La maggioranza è nel Sud Italia. Il dato emerge da una ricerca condotta da Europ Assistance-Swg che da un lato analizza “l’indice di vetustà” delle vetture e, dall’altro, la propensione degli automobilisti del Bel Paese ad acquistare auto Made in Italy.

Lo studio scatta una fotografia che lascia poco spazio all’interpretazione: i vecchi macinini su 4 ruote sono nel Meridione d’Italia e per la precisione in Basilicata, fanalino di coda con 69 punti (in base allo studio che stima una media a 100 punti), Puglia (82 punti), Campania (87) e Calabria (89).

Vanno invece un po’ meglio le cose per Sardegna e Trentino Alto Adige che sebbene geograficamente assai distanti si attestano rispettivamente a 102 e 97 punti. Al contrario in vetta alla classifica c’è l’Emilia Romagna, prima regione in assoluto in Italia per numero di vetture nuove circolanti con 117 punti e seguita da Lazio (112) e Umbria (108).[!BANNER]

Sul fronte della propensione all’acquisto di auto italiane però è il Molise a farla da padrone con 135 punti complessivi, seguito da Basilicata e dalla coppia a pari merito Piemonte-Valle d’Aosta. Le realtà meno campaniliste invece sono Friuli Venezia Giulia e Lombardia, che si dimostrano essere le più esterofile. In mezzo alla classifica, infine troviamo Umbria, Marche e Trentino Alto Adige.