Benzina e gasolio al ribasso, ma il GPL no

Lotta all’ultimo cent. Dopo Esso, Q8 e Total è la volta di Agip, che offre così tariffe inferiori ai suoi concorrenti. Il GPL però aumenta

Benzina e gasolio al ribasso, ma il GPL no

di Andrea Barbieri Carones

30 novembre 2009

Lotta all’ultimo cent. Dopo Esso, Q8 e Total è la volta di Agip, che offre così tariffe inferiori ai suoi concorrenti. Il GPL però aumenta

Sembra un effetto domino: tutte le compagnie petrolifere operanti in Italia, una dopo l’altra, hanno abbassato le tariffe dei carburanti. Dopo Esso, Q8 e Total, è oggi la volta di Agip, che ha registrato una diminuzione del costo della benzina di 1,3 centesimi passando a 1,306 euro al litro, mentre il gasolio è sceso di 1,2 centesimi, toccando quota 1,146 euro al litro.[!BANNER]

Con questa mossa, l’azienda italiana è in grado di offrire il carburante a prezzi inferiori rispetto ai suoi concorrenti, anche se di pochi millesimi al litro: 1,306 euro al litro per la benzina e 1,146 per il gasolio, contro 1,311 e 1,153 di Q8. Leggermente più alte anche le tariffe di Total (1,314 e 1,154) e di Shell (1.331 e 1,167). Controcorrente l’andamento del Gpl (c’era da aspettarselo visto il successo che sta ottenendo…), il cui prezzo alla pompa è salito di quasi 5 millesimi (0,595 euro).