In Olanda il bollo sarà progressivo

Via l'imposta fissa, l'automobilista pagherà in base all'utilizzo della vettura. Il governo punta a limitare il traffico e l'inquinamento

Il bollo non sarà più costo fisso per le vetture in Olanda. Nel paese dei tulipani è in programma un disegno di legge che mira all'introduzione di una tassa progressiva sulla circolazione. Meglio sarebbe dire in base all'inquinamento, dal momento che il provvedimento mira anzitutto a disincentivare l'utilizzo dei veicoli su 4 ruote.

A partire dal 2012, per ogni auto nuova messa in strada, i proprietari dovranno corrispondere un'imposta irrisoria, destinata a salire man mano che cresceranno le percorrenze. La quota base, di 3 centesimi di euro per chilometro percorso, è destinata via via a salire sino al 2018. Per  ridurre all'indispensabile i viaggi, il governo "orange" ha previsto di penalizzare ulteriormente i mezzi che emettono valori di anidride carbonica superiori ai parametri comunitari, scelgono di viaggiare in fasce orarie critiche, o provvedono a "rimpinguare" situazioni di incolonnamento in città.

Tutti quesi parametri verranno monitorati attraverso un sistema di navigazione satellitare GPS che permetterà alle autorità di controllare i veicoli in ogni loro spostamento. La porzione rimanente della tassa verrà calcolato, come di norma, in base alla cilindrata del motore. Secondo le stime di Amsterdam,  il 59% degli automobilisti pagherà meno rispetto all'attuale sistema di bollo fisso.

Snellire il traffico, rendere l'aria più pulita, ma nel contempo incentivare l'acquisto di auto nuove. Sembra un paradosso ma è così, la Corona punta ad un deciso ricambio delle immatricolazioni. Per raggiungere lo scopo si è deciso di eliminare le imposte sull'acquisto, capitolo che influsice il 25% sul prezzo totale. Il provvedimento non avrà valore per il parco usato. Dalle nuove regole saranno esenti le auto per i diversamente abili, i taxi, i bus, le moto e le auto storiche.

Se vuoi aggiornamenti su IN OLANDA IL BOLLO SARÀ PROGRESSIVO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".