Michetti: Cazzola non spari sul Motor Show

Giada Michetti, AD della sede italiana della società francese che organizza il Motor Show, risponde alle accuse dell'ex patron Cazzola

Continua la polemica a distanza tra Giada Michetti, AD di GL Events Italia, e Alfredo Cazzola, patron del Motor Show per oltre vent'anni, nonché della squadra di pallacanestro Virtus e del Bologna calcio.

Giada Michetti, la cui società è proprietaria della Promotor che organizza l'evento bolognese, lamenta un attacco frontale da parte di Cazzola verso questo appuntamento fisso per gli amanti di motori: "Non capisco perché in un momento delicato come questo per il settore dell'auto, Alfredo Cazzola comunichi alla stampa inglese che ci siano molte possibilità che il Motor Show non riparta più, soprattutto a causa della società che l'organizza e che io dirigo. Dice di voler bene a Bologna e di avere nel cuore questo evento, ma ama solo il portafogli. La crisi che stiamo vivendo è molto forte e lavorare è difficile".

Il Motor Show, in ogni modo, si terrà regolarmente alla Fiera di Bologna dal 4 all'8 dicembre prossimo. Con tante nuove iniziative e appuntamenti che renderanno anche quest'anno l'evento motoristico più importante d'Italia un appuntamento per i veri appassionati d'auto.

Se vuoi aggiornamenti su MICHETTI: CAZZOLA NON SPARI SUL MOTOR SHOW inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 13 novembre 2009

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".